Operatore di Borsa (Ansa)
Operatore di Borsa (Ansa)

Milano, 13 giugno 2019 - Buone notizie dall'Istat: dopo due cali consecutivi, nel primo trimestre del 2019 il numero di persone occupate torna a crescere, seppur lievemente, in termini congiunturali, facendo registrare un aumento di 25 mila (+0,1%). A livello tendenziale si riscontra una crescita di 144mila occupati (+0,6% in un anno). Il tasso di occupazione sale al 58,7% (+0,1%), sintesi dell'aumento per le donne (+0,3%) e della stabilità per gli uomini; alla crescita del Nord (+0,4 punti) si contrappone la diminuzione nel Centro e nel Mezzogiorno (-0,1 punti in entrambi i casi). Cala invece il tasso di disoccupazione: nel primo trimestre del 2019 si porta in termini congiunturali al 10,4% (-0,2 punti).

Nel confronto tendenziale, per l'ottavo trimestre consecutivo, si riduce il numero di disoccupati (-138mila in un anno, -4,6%) che interessa entrambi i generi, le diverse aree territoriali e tutte le classi di età, a eccezione degli over 50. Per il secondo trimestre consecutivo diminuiscono gli inattivi di 15-64 anni (-130 mila in un anno, -1,0%).

BORSA ITALIANA - Seduta in rialzo per Borsa Italiana. Milano apre oggi in lieve calo (-0,08%), ma dopo poco l'indice Ftse Mib di Piazza Affari gira in positivo e alla fine chiude a +0,82% a 20.630 punti. Cala lo spread BTp/Bund: il differenziale si attesta in chiusura a 262 punti, quattro in meno rispetto alla chiusura di ieri (266).

TITOLI FTSE MIB - Sull'azionario milanese sono passate in positivo le banche, che sostengono il listino principale a partire da Ubi Banca (+0,55%) e Bper Banca (+1,26%). Gli acquisti premiano Amplifon (+2,68%) e Diasorin (+3,17%), bene anche Azimut (+2,79%). Ben comprata Italgas (+0,86%) dopo la revisione al rialzo dei target nel piano industriale. In coda al listino Salvatore Ferragamo che lascia sul terreno l'1,36%.

BORSE EUROPEE E PETROLIO - Contrastate le altre Borse europee: Parigi -0,12%, Francoforte +0,29%, Madrid -0,09% e Londra -0,09%. Corre il petrolio che è rimbalzato con forza dai minimi di cinque mesi toccati ieri, dopo la notizia di un incidente nel golfo dell'Oman, nel quale, secondo quanto riportato, sono state attaccate. Il Brent balza del 3,7% a 62,19 dollari mentre il Wti avanza del 3,23% a 52,79 dollari.

WALL STREET - Apertura in territorio positivo per Wall Street. Il Dow Jones sale dello 0,31% a 26.090,92 punti, il Nasdaq avanza dello 0,45% a 7.826,98 punti mentre lo S&P 500 mette a segno un progresso dello 0,37% a 2.890,05 punti.

BORSE ASIATICHE - Tokyo ha chiuso in calo dello 0,5%, con Hong Kong in ribasso dell'1,73, appesantita dalle proteste contro la legge sulle estrazioni. Negativa dello 0,3% la chiusura dell'indice generale di Seul ma positivo dello 0,7% il comparto tecnologico, con Sidney piatta e Mumbai che in chiusura perde circa mezzo punto percentuale.