di Vittorio Bellagamba

Un programma di assunzioni di oltre cento addetti accompagnerà il piano di sviluppo della strutura retail di Arcaplanet nel corso del 2020. In merito al programma delle nuove aperture Giuliano Stronati (nella foto in basso), direttore Operation e Risorse Umane, ha detto: "Il programma di nuove aperture che avevamo previsto per il 2020 ha subito una sospensione per le vicende pandemiche nelle quali siamo stati tutti coinvolti. Attualmente è ripreso e prevediamo di inaugurare entro il 2020 tra i 25 e i 30 nuovi punti vendita".

In quali regioni?

"Le regioni dove si concentrerà il programma di sviluppo sono principalmente Lombardia, Emilia Romagna, Toscana, Lazio, Liguria, Sardegna, Campania, Friuli Venezia Giulia e Piemonte. In questo modo potenzieremo ulteriormente la nostra struttura retail che si compone attualmente di 353 store in Italia e in Svizzera. La Lombardia si conferma la prima Regione per presenza con 96 punti vendita, 37 dei quali sorgono nella sola provincia di Milano. Particolarmente rilevante anche la presenza in Toscana (24), Emilia-Romagna (19) e Marche (10)".

Il piano di espansione si coniuga anche con un aumento dei livelli occupazionali?

"Certamente l’apertura dei nuoi punti vendita va di pari passo con l’incremento dei livelli occupazionali e siamo impegnati nel piano di recruiting su tutto il territorio nazionale per almeno cento ulteriori nuove assunzioni entro la fine di questo anno che andranno a sommarsi ai 1.700 dipendenti che attualmente compongono il nostro organico".

Quali le competenze richieste?

"Noi in verità siamo consapevoli della validità del modello di Arcaplanet che ci ha portato nel corso del tempo ad avere un know how molto specifico e quindi ricerchiamo ‘specialisti di pet care’ rivolgendoci a persone che hanno passione per questo mondo. Andiamo alla ricerca di coloro che hanno voglia di intraprendere un percorso di formazione specifica. In questo modo le abilitiamo a capire le esigenze dei clienti. Cerchiamo persone che entrano nel mercato del lavoro anche per la prima volta con una prospettiva di formazione che viene somministrata con un corso di due settimane che rappresenta la prima tappa di un percorso di crescita e sviluppo che durerà anche negli anni a venire e assicurerà loro, a seconda delle attitudini, anche una crescita professionale. Diventeranno prima referenti di negozio e poi capi area o area manager o regional manager con una logica di crescita interna molto spinta nella logica dell’engagement e della motivazione nei confronti dei clienti".

Ci può spiegare il ruolo dell’Academy che avete creato all’interno della vostra azienda?

"È nata grazie a una felice intuizione dell’imprenditore che ha creato la nostra aziende. Attualmente dispone di una struttura propria ed è diventato un polo di competenze per la diffusione del sapere sugli animali e della comprensione delle esigenze dei clienti. All’interno dell’Academy c’è un corso di base per le procedure amministrative oltre alla conoscenza dei prodotti e alla relazione con il cliente. Oggi anche grazie alla piattaforma e-learning siamo in grado di raggiungere i nostri dipendenti per aggiornarli con l’intento di far conoscere i nuovi prodotti e i nuovi servizi. Grazie al virtul store, inoltre, possiamo applicare le conoscenze acquisite. Ci teniamo molto a selezionare le persone che riescono a condividere gli obiettivi dell’azienda. Il capitale umano è uno degli asset distintivi sui quali si poggia il vantaggio competitivo dell’azienda. In Arcaplanet l’80% del nostro organico ha meno di 40 anni ed è altissima l’incidenza anche degli under 30".

Arcaplanet è la catena italiana leader nella distribuzione di prodotti per animali domestici. In venticinque anni dalla sua costituzione, il gruppo è cresciuto notevolmente espandendosi oltreconfine con due punti vendita in Svizzera. Attualmente, conta globalmente un milione di clienti attivi e risponde alle esigenze di tutti gli animali domestici, attraverso un’offerta innovativa di prodotti e servizi, inclusi i marchi privati Start, Expecial, Next, HiFish e Virtus. I punti vendita sono caratterizzati da molteplici format e dimensioni, da un minimo di 150 mq fino agli oltre 1.000 dei formati Large.