Venerdì 24 Maggio 2024
VITTORIO BELLAGAMBA
Economia

Agriturismo e multifunzionalità è un successo italiano

È l'attività connessa più diffusa, la praticano il 38% delle oltre 65.000 aziende agricole

Gli agriturismi in Italia

Gli agriturismi in Italia

Roma, 29 Aprile 2023 – Il sistema agricolo italiano rafforza il suo ruolo multifunzionale, mantenendo il primato europeo in questo campo, spaziando dall'agriturismo, alla produzione di energia rinnovabile, alla prima lavorazione di prodotti agricoli o alla trasformazione di prodotti animali, senza dimenticare servizi come le fattorie didattiche e l'agricoltura sociale. Le attività connesse rappresentano ormai stabilmente oltre un quinto del valore della produzione agricola, con una crescita, in valore, del 50% negli ultimi quindici anni.

Il rapporto dell'Ismea

Il sesto rapporto sull'Agriturismo, curato da ISMEA nell'ambito delle attività della RRN, rappresenta un valido strumento di orientamento, analisi e conoscenza del comparto dal quale emerge a tutto tondo un settore dinamico e vivace che conta oltre 25.000 strutture agrituristiche autorizzate, in crescita del 27% dal 2010 al 2021; nello stesso periodo, si registra un incremento in tutte le regioni, con un'incidenza più che raddoppiata in Liguria, Lazio e Campania. "L'agriturismo italiano è un caso di successo nel panorama dello sviluppo rurale internazionale, sa interpretare i gusti e le aspettative dei fruitori che vogliono riscoprirsi in equilibrio con la natura, fino a diventare emblema di quei valori che sono alla base della transizione ecologica in atto- ha dichiarato il presidente di ISMEA, Angelo Frascarelli- è innegabile anche il ruolo che l'agriturismo svolge a presidio dei territori, soprattutto in alcune aree interne, basti pensare che il 63% dei comuni appartenenti a queste aree detiene almeno un agriturismo che svolge appieno il ruolo di custode dei saperi e delle tradizioni, ma funge anche da volàno per l'economia del territorio e la coesione sociale".

La soddisfazione dei clienti degli agriturismi

Dai risultati di un'indagine, condotta da ISMEA da giugno a settembre del 2022, finalizzata a valutare la soddisfazione degli ospiti che hanno pernottato in agriturismo e di altri testimoni privilegiati; emerge un quadro di conferme delle tendenze in atto, caratterizzato dall'aumento della durata media dei soggiorni e da fenomeni come la destagionalizzazione e la disintermediazione. Dal punto di vista della spesa, l'indagine rileva che l'agriturismo crea un indotto; infatti ogni 100 euro spesi in servizi agrituristici, altri 40 euro sono investiti dagli ospiti in esperienze di fruizione offerte dal territorio, dall'enogastronomia, alle attrazioni artistiche e culturali, allo sport e all'avventura. L'agriturismo è capace di esprimere al meglio la cultura e la tradizione del nostro Paese, può offrire numerose opportunità professionali ai giovani con una formazione mirata; per questo motivo il convegno ha visto la partecipazione di una rappresentanza di studenti degli istituti agrari e alberghieri che si sono confrontati sul futuro di questo comparto che ha ancora potenzialità inespresse e si dimostra capace di coniugare tradizione e innovazione, in una forma di ospitalità rurale unica al mondo che contraddistingue il nostro Paese.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro