Roma, 30 maggio 2021 - Appuntamento importante quello in programma martedì 1 giugno: nel calendario delle riaperture in Italia, nelle Regioni in zona gialla, si potrà tornare a consumare pranzo e cena nei ristoranti al chiuso. Non più quindi soltanto all'aperto: anche nei bar si potrà riprendere a gustare un caffè al bancone. Un momento tanto atteso non solo dagli esercenti, ma anche da tutti gli italiani. Le condizioni sanitarie del paese migliorano giorno dopo giorno. La pandemia da Covid non è ancora stata sconfitta, ma il cambio di passo della campagna vaccinale ha impresso una svolta in vista dell'estate.

Zona bianca in tutta l'Italia dal 21 giugno, tranne la Valle D'Aosta

Zona bianca: quanti in auto. Le nuove Faq

Bollettino Coronavirus del 2 giugno 2021

Zona bianca: le linee guida delle Regioni

Il calendario giorno per giorno

Covid, tavoli al ristorante: oggi si decide. Cosa dicono i virologi

Da lunedì 31 maggio invece sono in arrivo novità per quanto riguarda i colori delle Regioni. Sardegna, Molise e Friuli Venezia Giulia saranno in zona bianca. Il resto dell'Italia continuerà a essere in zona gialla, ma non per molto. Dal 7 giugno infatti Abruzzo, Liguria, Veneto e Umbria sono pronte a passare in zona bianca. Il 14 giugno invece, se l'andamento dei contagi rimarrà costante o addirittura migliorerà, sarà la volta la volta di altre 6 Regioni: Lazio, Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna, provincia di Trento e Puglia.

Visite ad amici e parenti: differenze tra zona bianca e gialla

Zona bianca: cosa si può fare

In zona bianca si anticipano le riaperture stabilite per la zona gialla fra giugno e luglio. Niente coprifuoco: a ricordare che siamo ancora in era Covid resteranno solo le mascherine obbligatorie e il distanziamento, che i governatori possono garantire e regolare anche con apposite ordinanze.

Riaperture e coprifuoco: il calendario

1 giugno
In zona gialla da martedì 1 giugno riaprono ristoranti e bar al chiuso che dovranno chiudere solo nel rispetto del coprifuoco notturno (alle 23). Non solo. Il 1 giugno infatti torna il pubblico in tutti gli eventi sportivi all'aperto. Queste le regole per il pubblico: massimo il 25% della capienza e massimo 1.000 persone.

7 giugno
Dopo il cambio di orario alle 23, il nuovo salto in avanti del coprifuoco avverrà il 7 giugno. L'orario per il rientro a casa obbligatorio sarà alla mezzanotte.

15 giugno
Il 15 giugno riaprono le fiere. Disco verde anche per le feste dopo i matrimoni, ma con il green pass. Stesso discorso per altre feste e ricevimento dopo cerimonie (religiose o civili), sempre con il green pass. Riaprono anche parchi a tema. Sì a congressi e convegni in presenza.

21 giugno
Il 21 giugno sarà un giorno di svolta: segnatevi questa data infatti perché è quella dell'abolizione del coprifuoco.

1 luglio
Nuove riaperture sono in programma per il 1 luglio. Riaprono sale giochi, sale scommesse, sale bingo e casinò. Si potrà tornare in piscina al chiuso e il pubblico potrà rientrare nei palazzetti (fino al 25% capienza, massimo 500 persone). Porte aperte negli stabilimenti termali e nei centri benessere. Appuntamento atteso anche per le riaperture dei centri culturali, ricreativi e sociali. I corsi di formazione pubblici e privati torneranno a essere svolti in presenza.

La mappa delle Regioni

 

Leggi anche

Efetti collaterali vaccino: da AstraZeneca a Pfizer. Cosa può succedere

Vacanze 2021: green pass e tamponi. Ecco cosa serve per gli spostamenti