Zero morti fra Inghilterra, Scozia e Irlanda del Nord (con non più di 4 decessi in Galles) e ospedali svuotati dai ricoverati per Covid. Così chi vive nel Regno Unito si prepara a riconquistare la libertà di abbracciarsi. Ma con cautela. È il messaggio che ieri ha dato il premier Boris Johnson. Da lunedì si potranno ospitare fino a 6 persone o due nuclei familiari anche nel chiuso delle proprie case; salirà poi almeno fino a 30

il numero d’invitati

a matrimoni, funerali, eventi privati; si potrà mangiare e bere al coperto in ristoranti

e pub (dopo la ripartenza limitata al servizio all’aperto di fine aprile),

e mettere piede gradualmente con maggiore disinvoltura nelle palestre, nei cinema, nei teatri, nei musei, negli impianti sportivi. Senza dimenticare la ripresa

di hotel, ostelli, B&B o

la fine delle restrizioni

sui viaggi interni al Paese.