Giovedì 25 Luglio 2024

Valanga in Alto Adige: travolto un carabiniere, è gravissimo

Il maresciallo, istruttore di alpinismo, stava anticipando due colleghi in un punto difficile dell'escursione in Val Chedul: sepolto sotto tre metri di neve. La sua vita appesa a un filo

I soccorsi in Val Chedul (Ansa)

I soccorsi in Val Chedul (Ansa)

Bolzano, 10 gennaio 2023  - Una valanga ha sorpreso oggi un maresciallo dei carabinieri impegnato in un addestramento in Val Gardena (Alto Adige). Il militare, istruttore di alpinismo, stava anticipando due colleghi, tutti del centro di addestramento alpino in Vallunga, in un punto particolarmente difficile dell'escursione, quando è stato travolto dalla slavina. E' successo in Val Chedul, una vallata laterale, che da Selva porta verso il gruppo di Puez. Sul posto il soccorso della Val Gardena, l'elisoccorso Aiut Alpin Dolomites, e i capisquadra con i cani antivalanga del Centro alpino della Polizia di Stato di Moena. L'uomo è stato liberato e rianimato. Ma è in condizioni gravissime. 

Il gruppo era partito in mattinata con le pelli da foca dal Centro di addestramento, per risalire la val de Chedul verso il Gran Cir. È una 'classica' per gli scialpinisti del posto. Come previsto in questi casi il maresciallo istruttore, che è anche una guida alpina esperta, ha iniziato da solo a tagliare il pendio. In quel momento, 150 metri più in alto si è staccata la valanga che lo ha preso in pieno. 

I compagni hanno subito dato l'allarme e iniziato le ricerche sotto la neve. Grazie all'Arva, un apparecchio elettronico per la ricerca di persone sotto le valanghe, l'istruttore è stato velocemente localizzato.

Purtroppo era sepolto sotto tre metri di neve. Una ventina di uomini hanno scavato per trovare il maresciallo: quando l'hanno trovato la sua temperatura corporea era scesa sotto i 25 gradi. 

Il medico d'urgenza è riuscito a rianimarlo sul posto: è stato trasportato con l'elicottero all'ospedale di Bolzano: la sua vita è appesa a un filo. Attualmente il rischio di valanghe in Val Gardena è valutato tra uno e due gradi su 5, quindi tra basso e moderato

E' pur vero che ci sono degli accumuli di neve fresca che non si sono consolidati con lo strato vecchio ghiacciato. Il vento ha fatto il resto.