Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
10 dic 2021
10 dic 2021

Vaccini a bambini da 5 a 11 anni, via il 16 dicembre. Regioni: quando prenotare e modalità

Il 15 dicembre arriveranno le prime 1,5 milioni di dosi di siero, solo quello di Pfizer. 

10 dic 2021

Roma, 10 dicembre 2021 - Le prime dosi di vaccino ai bambini tra i 5 e gli 11 anni saranno somministrate da giovedì 16 dicembre. Lo rende noto commissario Francesco Figliuolo. Il 15 dicembre infatti è stata programmata, dalla sua struttura di gestione delle vaccinazioni, la distribuzione delle prime 1,5 milioni di dosi di siero ad uso pediatrico destinate ai più piccoli. A inizio 2022 seguiranno altri approvvigionamenti. I primi bambini a ricevere il vaccino saranno quelli "con elevata vulnerabilità" e/o conviventi con soggetti immunodepressi o con elevata fragilità al Covid. Molte Regioni e Comuni hanno già fissato le date per prenotare la somministrazione del siero ai bambini, ecco alcune.

Bollettino Covid Italia: più di 20mila contagi e 118 morti

Vaccino bambini, Iss vademecum, tutto quello che c'è da sapere

Sommario

Bambini, le dosi

La struttura di Figluiolo segue le direttive partite mercoledì scorso dal ministero della Salute dove viene specificata la modalità di vaccinazione dei minori: le due dosi vanno somministrate a 21 giorni di distanza, inoltre nei bambini immunodepressi il ciclo vaccinale può essere completato con una dose addizionale, la terza, ad almeno 28 giorni dalla seconda inoculazione. Per i bambini è stato scelto esclusivamente iI vaccino della Pfizer, con dose da 10 mcg. L'importanza di vaccinare questa fascia d'età per evitare i rischi dell'infezione da Covid, e "l'elevato profilo di sicurezza" del siero pediatrico, "come risulta dai dati al momento disponibili", è sottolineato dall'Aifa.

Piemonte

Il Piemonte non perde tempo, come ha reso noto il presidente della Regione, Alberto Cirio, che ha confermato come "Alle 10 di questa mattina, in solo un'ora dall'apertura, abbiamo raccolto già 1.500 preadesioni sulla campagna vaccinale dei bambini", tra i 5 e gli 11 anni. Cirio fiducioso: "È un dato importante. Ieri abbiamo definito l'accordo dei pediatri, verranno a vaccinare anche il sabato e la domenica anche la sera, perché lo faranno fuori dall'orario di ambulatorio, noi metteremo le strutture". Le prenotazioni sul sito ilpiemontetivaccina.it. e al Cup.

Toscana

Prenotazioni già aperte anche in Toscana, che dopo due ore dal via registrava oltre 4.800 registrazioni per avere la somministrazione nei vari hub territoriali per i bambini dai 5 agli 11 anni. Come da circolare di Figliuolo il primo giorno di somministrazione per questa fascia di età sarà il prossimo 16 dicembre. In Toscana c'è già un primo stock di 90mila dosi. La Regione ha anche previsto per i 6.000 bambini particolarmente fragili una rete vaccinale dedicata, coordinata dal Meyer: i piccoli più vulnerabili saranno seguiti dai Centri che li hanno in cura. La prenotazione sul portale prenotavaccino.sanita.toscana.it. e al Cup.

Lombardia

In Lombardia le prenotazioni per il vaccino alla fascia di età tra i 5 e gli 11 anni, saranno possibili già da domenica 12 dicembre sul portale della Regione (prenotazionevaccinicovid.regione.lombardia.it) e al Cup. La vicepresidente e assessore regionale al Welfare Letizia Moratti: "In Lombardia la platea interessata è di circa 600.000 ragazzi e i centri vaccinali sono stati riorganizzati per garantire ai più piccoli sino a 40.000 inoculazioni al giorno". La Regione ha pensato anche ad accessi facilitati per le famiglie e a fasce orarie pomeridiane  che tengono conto degli impegni scolastici nei giorni feriali. Vaccinazioni aperte tutto il giorno il sabato e la domenica.

Liguria

Anche la Regione Liguria è pronta, le prenotazioni apriranno lunedì alle ore 12, e dal 16 dicembre inizieranno le vaccinazioni. I centri vaccinali avranno ingressi e sale per i più piccoli. Pediatri ed esperti dell'ospedale Gaslini saranno a disposizione delle famiglie per qualsiasi necessità, annuncia in una nota la Regione. Anche l'accoglienza dei più piccoli sarà facilitata da Capitan Vaccino, il testimonial della vaccinazione pediatrica ligure. Le prenotazioni sul portale prenotovaccino.regione.liguria.it, agli sportelli Cup, con il numero verde 800 938818 e le farmacie abilitate al servizio Cup. 

Lazio

Da lunedì alle 16 le prenotazioni per la fascia 5-11 anni saranno aperte nel Lazio sul portale www.prenotavaccinocovid.regione.lazio.it/welcome. La Regione ha anche chiesto alla disegnatrice Arianna Rea di disegnare un fumetto esplicativo per bambini e genitori, per fornire informazioni utili ai piccoli, ma anche ai genitori. Inoltre sui canali social di SaluteLazio ci sono le faq e il video sulla vaccinazione realizzati in collaborazione con l'ospedale Pediatrico Bambino Gesù.

Campania

"Se i più grandi si fossero vaccinati, e in tanti ancora non lo sono, forse si poteva evitare la vaccinazione dei più piccoli", è il pensiero del governatore della Campania Vincenzo De Luca, che assicura i genitori: "Tranquilli, non comporta nessun problema e va affrontata con serenità". La Campania ha già iniziato a vaccinare i bambini, rivendica De Luca: "Abbiamo un dato molto positivo: ad oggi si sono registrati per la vaccinazione già duemila bambini della fascia d'età 5-11 anni". Il presidente della Regione spiega: "Avremo una campagna di vaccinazione importante anche per questa fascia d'età. Contiamo di usare anche il periodo festivo, con le scuole chiuse, per avere una campagna ancora più di massa". Non occorre la prenotazione in Campania per i bambini, ma si può aderire alla campagna vaccinale iscrivendosi sulla piattaforma regionale.

Emilia Romagna

In Emilia Romagna le prenotazioni alle vaccinazione per l'età 5-11 anni partiranno il 13 dicembre. Le somministrazioni inizieranno tre giorni dopo, giovedì 16 dicembre. Si prevede di raggiungere con il siero almeno 240mila bambine e bambini, più del 5% della popolazione attualmente vaccinabile. E' possibile prenotare a sportelli Cup, Cupweb, Cuptel, tramite Fascicolo sanitario elettronico, app Er Salute, farmaCUP. 

Focolaio a Procida: Asl ritira la quarantena per 800 studenti

Morta bimba che lottava col Covid. La madre: è colpa di chi nega virus

Covid, la Calabria passa in zona gialla da lunedì

Iss: sale ancora l'incidenza, Rt in calo a 1.18

Omicron, Magrini (Aifa): "Meno grave". Cavalieri (Ema): "Delta è più aggressiva"

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?