Sabato 25 Maggio 2024

Ucciso come George Floyd dalla polizia Era il cugino della fondatrice del movimento Black Lives Matter

Migration

"Mi ucciderete come George Floyd". Sono state le ultime parole di un insegnante di 31 anni prima di morire dopo essere stato colpito più volte con un taser dai poliziotti che lo avevano fermato a Los Angeles e, forse come il simbolo della lotta per i diritti dei neri, essere soffocato da uno di loro che gli ha premuto il gomito contro il collo. Il 3 gennaio Keenan Anderson, che è anche il cugino della fondatrice di Black Lives Matter Patrisse Cullors, era rimasto coinvolto in un incidente stradale. Arrivata sul posto, la polizia – da come si vede nei filmati delle webcam degli agenti – gli ordina di sedersi sul marciapiede ed alzare le mani. Lui si spaventa e fugge. L’agente lo insegue, lo getta a terra e lo colpisce con la pistola stordente per oltre 30 secondi, mentre un altro gli schiaccia il collo con il gomito. Anderson Morirà all’ospedale.