Uccide il compagno della madre

Uccide il compagno della madre
Uccide il compagno della madre

LATINA

Avrebbe ferito la madre colpendola alla testa con un mattone e ucciso il compagno sul pianerottolo, lanciandogli addosso un pesante vaso. Omicidio ieri nel centro storico di Priverno, in provincia di Latina. L’allarme è scattato intorno alle 6.30 quando alcuni condomini del palazzo, sentendo le urla, hanno contattato il 112. All’arrivo dei carabinieri per il 49enne Germano Riccioni non c’era più nulla da fare. La compagna Adele, 57 anni, trasferita al San Camillo di Roma, non sarebbe in pericolo di vita. All’arrivo dei carabinieri era presente anche il figlio della donna, visibilmente sporco di sangue. I sospetti dei militari della compagnia di Terracina e del Nucleo investigativo di Latina si sono concentrati fin da subito su di lui. Il giovane è stato ascoltato in caserma, ma non avrebbe ammesso responsabilità. A suo carico, però, sarebbero emersi gravi indizi di colpevolezza dalle testimonianze e dalle prove raccolte nel corso di un lungo sopralluogo. E così qualche ora più tardi il trentatreenne Luigi D’Atino è stato arrestato. Il giovane, disoccupato e con alle spalle qualche precedente, dopo le formalità di rito è stato portato in carcere su disposizione della Procura di Latina. Ancora da chiarire il movente della lite e dell’aggressione.