Tentata estorsione a Berlusconi, i 5 figli si costituiscono parte civile: "L’ex olgettina pretese 1,5 milioni"

I figli di Silvio Berlusconi si costituiscono parte civile nel processo contro Giovanna Rigato, ex Olgettina di Arcore, accusata di estorsione.

Tentata estorsione a Berlusconi, i 5 figli si costituiscono parte civile: "L’ex olgettina pretese 1,5 milioni"
Tentata estorsione a Berlusconi, i 5 figli si costituiscono parte civile: "L’ex olgettina pretese 1,5 milioni"

Il processo va avanti anche senza il Cavaliere. Gli eredi di Silvio Berlusconi "subentrano" al padre nel procedimento contro Giovanna Rigato, ex Olgettina di Arcore, accusata di estorsione per aver preteso prima 500mila euro e poi un milione in cambio del suo presunto silenzio sulle "cene eleganti" a Villa San Martino.

All’udienza di ieri i cinque figli – assistiti dall’avvocato Giorgio Perroni – hanno confermato la costituzione di parte civile in linea con quanto già deciso da Berlusconi prima della morte nel giugno 2023. Durante una delle ultime udienze i giudici avevano ascoltato il geometra Roberto Trombini, immobiliarista che lavorava per il Cavaliere. "Avevo trovato un appartamento a Rigato... Lei, in un incontro ad Arcore, ebbe una reazione scomposta e arrabbiata... Berlusconi rimase spaventato".