Giovedì 20 Giugno 2024

Spara alla moglie e poi si toglie la vita A scoprire i corpi sono stati i tre figli

Migration

A Castello Molina di Fiemme, in Trentino, c’è incredulità. I vicini sono attoniti per la tragedia che si è consumata ieri pomeriggio: Mauro Moser ha ucciso la moglie Viviana Micheluzzi (nella foto) e poi si è tolto la vita. "È un dramma tremendo", afferma il sindaco Marco Larger. Moser era conosciuto in paese: oltre ad essere agricoltore era anche il figlio di un ex sindaco del piccolo borgo della valle di Fiemme. Anche la moglie, Viviana Micheluzzi, 50 anni, era molto nota, non solo in valle, per il suo lavoro da apicoltrice. Da quanto ricostruito dagli investigatori, Mauro Moser, 56 anni, le ha sparato con una pistola che – secondo quanto emerso – l’uomo si sarebbe procurato in mattinata e che poi ha rivolto contro di sé. Sul posto sarebbe inoltre stata sequestrata anche una carabina. A trovare i corpi sono stati due dei tre figli della coppia - Oscar, 26 anni, Ivan, 22, e Niko, 20 anni - che ora sono sotto choc. Sul posto la scientifica, che ha raccolto elementi che potranno essere utili alle indagini, in mano alla Procura di Trento.