In fiamme il suv della sorella di Gattuso: è la seconda intimidazione in due mesi

Cosenza, un’altra vettura della donna bruciata a ottobre. L’ombra dell’estorsione

Ida Gattuso, sorella di Rino ex calciatore del Milan

Ida Gattuso, sorella di Rino ex calciatore del Milan

Cosenza, 15 dicembre 2023 – Nuova intimidazione ai danni di Ida Gattuso, ex consigliere e vicepresidente del Comune di Corigliano-Rossano, nel Cosentino, sorella di Rino, ex calciatore del Milan e attuale allenatore dell’Olympique Marsiglia. È la seconda volta che avviene in meno di due mesi. Il 17 ottobre scorso, ignoti avevano dato fuoco all’utilitaria della donna, una Opel Adam parcheggiata sotto casa sua, nella frazione marittima di Schiavonea. Stavolta il rogo è stato appiccato a un’auto di grossa cilindrata, un suv appena comprato, una Opel Grand Land. La vettura, completamente distrutta dalle fiamme, era parcheggiata anch’essa nei pressi della casa in cui risiede la sorella del celebre Ringhio.

La brutta sorpresa nella notte tra giovedì 14 e venerdì 15 dicembre quando Ida Gattuso è stata svegliata dal crepitio delle fiamme che avvolgevano il fuoristrada. I vigili del fuoco intervenuti sul posto, in poco tempo hanno domato l’incendio ma per l’auto ovviamente non c’è stato nulla da fare, è andata completamente distrutta. Gli autori dell’atto intimidatorio hanno avuto vita facile nell’appiccare le fiamme perché il parcheggio sul litorale di Schiavonea è privo di custodia. Da mesi però c’è nella zona il presidio del Battaglione Calabria, con un coordinamento interforze nel pattugliamento delle strade: è evidente che i piromani conoscevano bene gli orari di passaggio e hanno atteso il transito della pattuglia dei militari per mettersi all’opera. Nessun dubbio sulla natura dolosa del fatto (sul posto sarebbero state rivenuti inneschi e una tanica vuota), ma resta da capire il movente e la possibile comune origine dei due roghi.

Secondo indiscrezioni, gli inquirenti al momento propendono per questioni legate alla sfera "personale" della vittima. Nel senso che Ida Gattuso, sorella del campione del mondo (l’altra sorella Francesca è morta nel 2020), sarebbe vittima del suo carattere da alcuni definito "irascibile". Ma questa sottolineatura sull’indole iraconda della giovane donna non basta affatto a spiegare i reiterati avvertimenti che si legano al clima di terrore e ai danneggiamenti che si sono moltiplicati negli ultimi due anni, forse connessi a frange della criminalità organizzata molto attiva nelle estorsioni. Una scia di fuoco che è iniziata nel 2022 quando decine di auto, e anche 5 camion, furono dati alle fiamme.