"Il cyberattacco

ai sistemi informatici della Regione

Lazio, e in particolare il Centro elaborazione dati (Ced), che gestisce l’intera struttura informatica regionale, è l’ennesima conferma di quanto siano vulnerabili le nostre infrastrutture informatiche".

È quanto dichiara

il viceministro

alle Infrastrutture e Mobilità sostenibili Alessandro Morelli "Nell’anno dell’emergenza pandemica e dell’aumento esponenziale del volume di informazioni sanitarie da proteggere, la strategia del Cloud nazionale, su cui ho già depositato una proposta di legge alla Camera dei deputati, non è più rimandabile", conclude Morelli.