23 mar 2022

Risalgono i contagi, l’Oms: via troppo presto le misure

L’aumento è dovuto alla sotto-variante Omicron. In rialzo anche i decessi . e i ricoveri nei reparti

ROMA

I casi di Covid-19 sono tornati verso quota 100mila. Un numero che non si registrava dallo scorso 8 febbraio, quando i contagi erano stati 101.864 in un giorno. Nell’arco di 24 ore i casi registrati dal ministero della Salute sono aumentati a 96.365 dai 32.573 di lunedì 21 marzo. Anche i decessi sono saliti a 197 e sono aumentati i ricoveri nei reparti ordinari: 241 in più in un giorno. La pandemia è ancora presente, in Italia come in molti altri Paesi europei, tanto che il direttore regionale per l’Europa dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), Hans Kluge, ha detto che Italia, Germania, Francia e Regno Unito hanno revocato troppo "brutalmente" le misure anti Covid e si trovano adesso di fronte ad un forte aumento dei casi legati alla sotto-variante Omicron BA.2. "La pandemia non è finita, ma oggi abbiamo strumenti per gestirla in maniera diversa", ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza. "Non dobbiamo abbassare la guardia, dobbiamo continuare ad avere - ha aggiunto - un’attenzione in particolare all’utilizzo delle mascherine al chiuso e poi continuare a fare le terze dosi".

red. int.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?