Giovedì 20 Giugno 2024

Rinchiuso sette mesi nelle prigioni iraniane Liberato su cauzione il regista Panahi

Migration

Il regista iraniano Jafar Panahi, incarcerato da circa sette mesi in Iran, è stato liberato ieri su cauzione due giorni dopo aver avviato uno sciopero della fame. Era stato arrestato l’11 luglio e avrebbe dovuto scontare una condanna a sei anni comminatagli nel 2010 dopo la sua condanna per "propaganda contro il sistema". Il 15 ottobre, la Corte Suprema ha annullato la condanna e ordinato un nuovo processo, alimentando le speranze del suo team legale che potesse essere rilasciato, ma è rimasto in prigione.

Panahi ha vinto il Leone d’Oro alla Mostra del Cinema di Venezia nel 2000 per il suo film The Circle. Nel 2015 ha vinto l’Orso d’oro a Berlino per Taxi Tehran, e nel 2018 ha vinto il premio per la migliore sceneggiatura a Cannes per Tre facce. L’ultimo film di

Panahi, No Bears, è stato proiettato alla Mostra del cinema di Venezia del 2022.