Mercoledì 29 Maggio 2024

Qatargate, anche Kaili esce dal carcere "Felice di riabbracciare la mia bambina"

Qatargate, anche Kaili esce dal carcere  "Felice di riabbracciare la mia bambina"

Qatargate, anche Kaili esce dal carcere "Felice di riabbracciare la mia bambina"

L’ex vicepresidente del Parlamento europeo Eva Kaili, detenuta dal 9 dicembre scorso nell’ambito dell’inchiesta sul cosiddetto Qatargate, è uscita dal carcere di Haren e ha fatto rientro nella sua abitazione a Bruxelles, dove da ora si trova agli arresti domiciliari con l’obbligo di braccialetto elettronico. La scarcerazione era stata decisa mercoledì dai magistrati. La politica ellenica ritrova la figlia di due anni dopo oltre quattro mesi. "Sono felice di rivederla", sono state le sue prime parole all’uscita dal penitenziario. L’ex vicepresidente del Parlamento europeo venne arrestata il 9 dicembre scorso in flagranza di reato, con valigie piene di denaro contante nella casa di Rue Wiertz dove ieri ha fatto rientro. Divideva l’abitazione col compagno Francesco Giorgi, braccio destro dell’ex eurodeputato Pier Antonio Panzeri, ritenuto la mente del Qatargate.