Un alunno delle scuole elementari (Newpress)

Roma, 14 maggio 2018 - Dalla domanda sulla prospettiva di guadagni futuri, posta a bambini di età tra i 6 e i 10 anni, alla nuova gaffe svelata per la domanda su Antonio e Cleopatra che "furono sconfitti nella battaglia di Anzio", i test invalsi delle elementari non finiscono di stupire, e suscitare polemiche.

L'errore nel quesito, abbastanza evidente, che scambiava la battaglia di Azio, del 31 aC, con la località del litorale laziale, storicamente nota per lo sbarco degli alleati del '44, non è stato perdonato dal web dove è stato sommerso tra critiche e battute ironiche.

Unicobas Scuola ed Università commentano: "Invalsicomio. Ma quell'analfabeta che ha scritto il quiz Invalsi su Cleopatra, che scambia la battaglia di Azio per la 'battaglia di Anzio', gira per il Ministero col cappello da Napoleone?". 

Su Twitter, soprattutto romani e laziali scatenati: "Mi segnalano prove invalsi delle elementari secondo cui Antonio e Cleopatra avrebbero combattuto ad ANZIO. Stavano in vacanza a Zoomarine e non ce l'hanno detto". Un altro utente le risponde "anche loro avevano il problema del parcheggio".  

Scherzi ed errori a parte, subito dopo le prove invalsi nelle classi II e V della scuola elementare la polemica era scaturita, ma con toni più seri, per una domanda del questionario riguardo le aspettative di realizzazione personale degli alunni: "Pensando al tuo futuro, quanto pensi che siano vere queste frasi?". E ai poveri ragazzini, probabilmente già nel panico per la domanda ammazza sogni, venivano date cinque le possibili risposte: A) Raggiungerò il titolo di studio che voglio. B) Avrò sempre abbastanza soldi per vivere C) Nella vita riuscirò a fare ciò che desidero. D) Riuscirò a comprare le cose che voglio. E) Troverò un buon lavoro. Alle domande era abbinata una scala che indicava risposte da "per niente" a "totalmente".

Sui social il quesito ha scatenato l'ira di molti: "Che senso hanno queste domande poste a bambini che hanno tra i 6 e i 10 anni?". Tanti i genitori che si son chiesti: "Ma davvero è tutto normale? Sicuri?". Amareggiato qualcuno: "Quando la scuola toglie la possibilità di sognare in grande..". Anche gli insegnanti non hanno gradito e, sempre sui social, hanno definito senza mezzi termini "aberranti queste domande". 

Tutto ciò rafforza il fronte di chi vuole abolire i test Invalsi e ripristinare l'esame di quinta elementare, proposta che ha trovato molti consensi. 

Maturità 2018, le date delle prove. Ecco il calendario

LE SCUSE - L'Invalsi si scusa per il refuso Anzio anziché Azio, ma "come si evince dalla domanda non incide in alcun modo sulla possibilità di rispondere correttamente, non essendo oggetto del quesito". Lo precisa, in una nota, Invalsi. Nel comunicato Invalsi allega la fotografia della domanda che di fatto chiede ai bambini di inserire quanti anni ha Cleopatra quando sale al trono, qual è la durata del suo regno e a che età muore.

Refuso nelle domande degli Invalsi (da invalsi.it)