Paestum, scoperti due nuovi tempi dorici

Individuati nella zona occidentale dell'antica città di Poseidonia-Paestum

Roma, 13 gennaio 2024 - Due nuovi templi greci di stile dorico sono stati scoperti nel parco archeologico di Paestum, Salerno. Il ritrovamento è stato effettuato nella zona occidentale dell'antica città di Poseidonia-Paestum, a ridosso della cinta muraria e a poche centinaia di metri dal mare, dove è in corso una campagna di scavo stratigrafico.

Il Mic, che ha dato la notizia, ha sottolineato nella nota l'importanza degli edifici edifici sacri scoperti per chiarire le origini e lo sviluppo urbanistico della polis magnogreca, fornenso dati utili a comprendere l'evoluzione dell'architettura dorica a Poseidonia e in Magna Grecia.

Due nuovi templi greci di stile dorico sono stati scoperti nel parco archeologico di Paestum
Due nuovi templi greci di stile dorico sono stati scoperti nel parco archeologico di Paestum

Il primo tempio fu scoperto nel giugno del 2019, ma indagato a partire da settembre del 2022. La sua costruzione è datata ai primi decenni del V secolo a.C., ed è molto importante perché è un assoluto unicum dell'architettura templare di ordine dorico.

Ma nelle ultime settimane ulteriori indagini hanno evidenziato che la storia del santuario potrebbe essere ancora più antica. Infatti al suo interno, sotto della peristasi, sono stati reimpiegati, probabilmente a scopo rituale, 14 capitelli dorici frammentari e altri materiali architettonici. I capitelli sono di dimensioni analoghe a quelli del tempietto finora esplorato, ma la tipologia è differente e confrontabile con quella dei capitelli del tempio di Hera I cosiddetto "Basilica", il più antico dei tre templi maggiori di Paestum. Questi rinvenimenti dimostrano l'esistenza di un altro tempio, di modeste dimensioni ma con caratteristiche architettoniche simili a quelle dei primi grandi templi pestani e da datarsi al VI secolo a.C..