Monopattini: multe, strade vietate e limiti di velocità. Ma l’Italia studia regole più severe

I minori devono indossare il casco. Punito chi parcheggia il mezzo sul marciapiede. Nel 2021 ci sono stati oltre duemila incidenti. E Il governo cerca la stretta: “Servono targa e immatricolazione”

Matteo Salvini
Matteo Salvini

Roma, 4 aprile 2023 – Di moda tra i giovanissimi, ma usati anche da professionisti, turisti e rider, i monopattini spopolano nelle città italiane dove circolano avvolti da un’aura di impunità. Le regole ci sono ma troppo spesso non vengono rispettate. E mentre il numero dei monopattini cresce il governo lavora a una stretta per aumentare la sicurezza e limitare gli incidenti. Da FdI arriva anche un appello al sindaco di Milano, Beppe Sala, per vietarne la circolazione con un referendum sul modello di Parigi.

Le regole per i conducenti

Chi guida i monopattini deve aver compiuto 14 anni e fino ai 18 anni è previsto l’obbligo di indossare il casco. È vietato trasportare altre persone, oggetti o animali, trainare e farsi trainare. Di notte, a partire da mezz’ora dopo il tramonto, vi è, inoltre, l’obbligo di indossare il giubbotto o le bretelle retroriflettenti ad alta visibilità.

Aree dove si può circolare e limiti di velocità

Sulle strade urbane che prevedono il limite di 50 km/h la velocità consentita per i monopattini è di 20 km/h, nelle aree pedonali il limite scende a 6 km/h. I monopattini possono, inoltre, circolare dovunque sia consentita la circolazione delle biciclette. Non possono circolare sulle strade extraurbane e sulle strade urbane che prevedono un limite di velocità superiore a 50 km/h; sui marciapiedi; contromano.

Sosta e divieti

È vietato sostare sul marciapiede, salvo che nelle aree individuate dai comuni. È consentita la sosta negli stalli riservati alle biciclette, ai ciclomotori e ai motoveicoli. Per prevenire la pratica diffusa del parcheggio irregolare gli operatori di noleggio di monopattini elettrici, devono prevedere l’obbligo di acquisizione della fotografia al termine di ogni noleggio.

Requisiti tecnici e dei monopattini

Assenza di posti a sedere; motore elettrico di potenza nominale continua non superiore a 0,50 kW; segnalatore acustico; regolatore di velocità; la marcatura CE; indicatori luminosi di svolta e di freno su entrambe le ruote per i monopattini a propulsione prevalentemente elettrica già in circolazione entro il 1° gennaio 2024; indicatori luminosi di svolta e di freno su entrambe le ruote per i monopattini commercializzati in Italia a decorrere dal 1° luglio 2022.

Sanzioni

Le multe per chi trasgredisce vanno dai 41 ai 400 euro. Per la violazione delle regole sulla sosta è prevista una sanzione da 41 a 168 euro; per chi circola con un monopattino ‘truccato’ da 100 a 400 euro.

La stretta del governo

Tra le novità allo studio nel nuovo Codice della Strada, secondo quanto ha annunciato dal ministro Matteo Salvini, figurano il divieto di vendita di monopattini di velocità superiore ai 20 km orari, l’obbligo del casco per tutti e l’introduzione di immatricolazione e targa. Tra le proposte anche l’obbligo di assicurazione sulla responsabilità civile per i danni a terzi, il divieto di utilizzo dei monopattini per i minori e l’installazione di strumenti in grado di bloccare automaticamente il mezzo quando vi si sale in due persone.

Incidenti

Nel 2021 in Italia si sono registrati 2.101 incidenti con monopattini elettrici. I feriti sono stati 1.980 – di cui 1.903 conducenti, 77 passeggeri e 127 pedoni investiti – e i morti 10 (dati Istat).

Il business

In Italia si contano 2,7 milioni di iscritti in 39 città ai servizi di monopattini in sharing, 20 operatori e un totale di 45,9 mila monopattini in condivisione con un fatturato di 50 milioni di euro l’anno (dati 2021 Osservatorio Nazionale Sharing Mobility).