Giovedì 23 Maggio 2024
ERIKA PONTINI
Cronaca

Matteo Falcinelli, nuovi video dell’arresto. La polizia insiste: “Incaprettato per la sua sicurezza”

La madre dello studente umbro: “Se fossero stati preoccupati avrebbero chiamato uno psichiatra. L’hogtie poteva ucciderlo”

Roma, 11 maggio 2024 – La manovra di legare Matteo Falcinelli sarebbe stata attuata dalla polizia per la sua sicurezza. È quanto sostiene il Dipartimento di polizia, riporta in un articolo di Local News, una televisione di Miami. In particolare la polizia ha riferito ai giornalisti che lo studente stava sbattendo la testa contro il vetro della cella e che per questo venne legato, per non farsi del male. Gli agenti avrebbero agito secondo gli standard del dipartimento di polizia. È rimasto legato per 13 minuti – é scritto ancora – perché non obbediva agli ordini dei poliziotti.

Matteo Falcinelli nell'auto della polizia dopo l'arresto
Matteo Falcinelli nell'auto della polizia dopo l'arresto

“Prima di essere sottoposto all’hogtie Matteo ha sbattuto due volte la testa sul muro e una contro il plexiglas della cella”, ha spiegato la madre Vlasta fornendo i relativi video nei quali effettivamente si vede lo studente dare due colpi contro il muro e poi uno contro il plexiglas quando entrano i poliziotti e lo minacciano di legarlo se non resta seduto in cella. “Non è possibile dichiarare che è stato legato in quel modo per la sua sicurezza perché non è vero. Se fossero stati preoccupati avrebbero chiamato uno psichiatra. E invece lo hanno sottoposto all’hogtie che poteva ucciderlo perché aveva dato due colpi contro il muro?”, si chiede la donna. Che aggiunge: “E invece non hanno fatto niente quando mio figlio ore dopo all’interno dell’auto della polizia nel piazzale del carcere sbatte violentemente la testa contro le sbarre perché non ce la faceva più e voleva farla finita. le immagini sono riprese dalla body cam del poliziotto che non interviene in alcun modo”. Anche quest’ultimo video è stato reso pubblico dalla famiglia.