Lascia il calcio a 21 anni: "Meglio fare l’imprenditore. Cerco fortuna a Dubai"

Amedeo Poletti, calciatore di serie C, ha lasciato la sua squadra per coltivare fortuna a Dubai. Il 21enne ha fondato diverse aziende ed è diventato milionario. Consiglia di separare business e passione per raggiungere il successo finanziario.

Lascia il calcio a 21 anni: "Meglio fare l’imprenditore. Cerco fortuna a Dubai"

Lascia il calcio a 21 anni: "Meglio fare l’imprenditore. Cerco fortuna a Dubai"

"Se seguite la vostra passione nella vita non lavorerete neanche un giorno...". Da poesia a "grande bugia" come dichiara in uno dei suoi video Amedeo Poletti, calciatore di serie C rimbalzato sulla rete dopo aver lasciato la sua squadra, l’Albinoleffe, per coltivar fortuna a Dubai. O forse consacrarsi al mondo del trading? Sì, perché il 21enne passato pure dalle giovanili della Juventus (guardare online il video in cui palleggia con Marchisio per credere), ha messo in piedi un canale YouTube e una pagina Instagram dove parla di economia e dice di essere "diventato milionario" poco più che ventenne e di "aver fondato diverse aziende di successo". Il segreto? Secondo lui quello di separare business e passione, proprio come racconta in uno dei suoi video dal titolo ’Non seguire la tua passione (se vuoi raggiungere il successo finanziario)’. E l’invito è quello di un approccio cinico al mondo dell’imprenditoria: "Le persone di successo mettono la praticità al primo posto. I veri imprenditori non hanno fatto successo seguendo ’una passione’, ma semplicemente creando un’offerta in risposta al desiderio del mercato". Insomma la storia del 21enne fa rumore in un mondo da sognatori come quello del calcio, giocato sì in Serie C, ma comunque formalmente fra i professionisti. Poletti dice di aver"deciso di cambiare vita. Il mondo del calcio non è il luogo dove mi vedo nel mio futuro. Penso che se non sei disposto a fare qualcosa per tanto tempo, non dovresti farla nemmeno per un giorno". Così, risolto il contratto con l’AbinoLeffe, bisognerà vedere se il 21enne riuscirà a far fortuna. Al momento il suo canale YouTube, che promette consigli finanziari gratuiti ("non voglio venderti nulla"), conta poco meno di 500 iscritti e la pagina Instagram oltre tremila follower. Ad aspettarlo poi ci sono le due aziende di software con sede a Dubai. Il calcio? Non era più "quello che praticavo quando avevo passione – dice in un video –, si è trasformato non più in un gioco, ma in un lavoro".