La Regina ignora i veleni di Meghan
La Regina ignora i veleni di Meghan
Nel suo discorso alle nazioni del Commonwealth, che combaciava con la messa in onda di un’intervista esplosiva rilasciata dal nipote Harry e la moglie Meghan in tv negli Usa, la regina Elisabetta II ha ricordato "l’importanza del dovere e dell’unità". La 94enne sovrana non ha fatto il minimo cenno alle tensioni roventi che stanno spaccando la sua famiglia in due, né ha nominato il principe Harry e Meghan, un tempo così dediti e legati al Commonwealth. Invece, con gli occhi del mondo puntati addosso, Sua Maestà si è circondata di tutti i membri della sua famiglia che le sono fedeli – dal principe Carlo...

Nel suo discorso alle nazioni del Commonwealth, che combaciava con la messa in onda di un’intervista esplosiva rilasciata dal nipote Harry e la moglie Meghan in tv negli Usa, la regina Elisabetta II ha ricordato "l’importanza del dovere e dell’unità". La 94enne sovrana non ha fatto il minimo cenno alle tensioni roventi che stanno spaccando la sua famiglia in due, né ha nominato il principe Harry e Meghan, un tempo così dediti e legati al Commonwealth. Invece, con gli occhi del mondo puntati addosso, Sua Maestà si è circondata di tutti i membri della sua famiglia che le sono fedeli – dal principe Carlo con Camilla al principe William con Kate – e ha fatto fronte comune agli attacchi d’Oltreoceano.

FOCUS / La Casa Bianca: "Meghan Ha avuto coraggio"

La Regina ha parlato dell’impatto della pandemia globale, della tecnologia che aiuta ad abbattere barriere, e dello spirito altruista che ha spinto così tante persone a dedicarsi alle cose importanti, come aiutare gli altri e dimostrare empatia in questi tempi difficili.

Chiunque si aspettasse una reazione della sovrana alle pungolate di Meghan – che ha parlato della sua vita a corte in modo sprezzante, definendola "non sopportabile" – non sa che la regina non è il tipo da reagire in pubblico.

Anzi, ha fatto sapere che non guarderà neanche l’intervista – che fonti di corte definiscono "circo" – di Harry e Meghan con Oprah Winfrey, preferendo mantenere la sua concentrazione sul marito Filippo (ricoverato in ospedale per un’operazione al cuore) e sul proprio dovere.

Una santa? Non proprio, perché anche se non sarà lei a reagire, ci penseranno i suoi cortigiani. La regina ha chiesto ai suoi assistenti più stretti di guardare l’intervista (che andrà in onda nella notte) e di farle un preciso resoconto stamattina. E poi ha dato via libera a coloro che meglio conoscevano Meghan a palazzo di parlare liberamente di com’era Meghan a porte chiuse.

È emerso infatti in questi giorni che, nonostante il suo vittimismo e il suo volersi presentare come un’eroina degli oppressi, Meghan avrebbe bullizzato diverse sue assistenti, riducendole in lacrime e costringendole ad andarsene.

Tutti i giornali del regno ieri si sono schierati in maggioranza a favore della regina e della famiglia reale. Il Mail on Sunday (che ha perso una causa con Meghan e ha quindi il dente avvelenato) ha fatto un inserto di ben 11 pagine su (contro) Meghan e Harry.

Il Daily Star è andato oltre, regalando un sacchetto per il vomito con la foto di Harry e Meghan e la scritta "la coppia timida", titolando "in caso servisse durante l’intervista". I social media, popolati dai più giovani, trovano voci a favore di Meghan, ma pare che la simpatia per la coppia sia rara e non si estenda a quelli sopra i 40 anni.

La regina rimane infatti intoccabile per gli inglesi e fare un affronto a lei, proprio nel momento in cui è isolata e sola, con il marito in ospedale, è giudicato imperdonabile. Sono tanti gli esperti reali a prevedere che Harry si pentirà presto di aver concesso quest’intervista, e forse anche di tutto il resto.