Domenica 21 Luglio 2024

La procura blocca le nozze di Vattimo: il partner è a processo

Migration

Dovranno attendere la pronuncia della sentenza prevista per il 6 febbraio il filosofo ed ex europarlamentare Gianni Vattimo e il suo assistente Simone Caminada per celebrare l’unione civile per la quale avevano presentato richiesta nei giorni scorsi al Comune di Vimercate, in Lombardia. Della richiesta è stata informata la procura torinese che è intervenuta per sospendere l’iter. L’assistente del filosofo deve, infatti, rispondere di circonvenzione d’incapace nel processo in corso nel capoluogo piemontese. Per lui la procura ha chiesto quattro anni di carcere mentre ieri la difesa ha chiesto l’assoluzione perché il fatto non sussiste. Secondo l’accusa l’assistente avrebbe approfittato della fragilità del professore, accusa che lo stesso Vattimo ha sempre respinto.