Martedì 23 Aprile 2024

"Io, diffamato e calunniato dal Codacons". Fedez querela, l’associazione risponde

Fedez querela il Codacons per calunnia e diffamazione, respingendo le accuse mosse contro di lui. L'associazione risponde ironicamente con un video.

"Io, diffamato e calunniato dal Codacons". Fedez querela, l’associazione risponde

"Io, diffamato e calunniato dal Codacons". Fedez querela, l’associazione risponde

Fedez denuncia per calunnia e diffamazione il Codacons che con un esposto aveva chiesto alla Guardia di Finanza una verifica sulle società che gestiscono le attività artistiche del rapper. "Da tempo – scrivono i legali dell’artista – il Codacons ha intrapreso una campagna mediatica e giudiziaria quasi quotidiana" nei confronti di Fedez "per presunti comportamenti censurabili, quando non addirittura penalmente rilevanti. Tutte le contestazioni mosse – aggiungono – si sono rivelate infondate e strumentali unicamente ad attaccarlo ingiustamente". L’associazione dei consumatori risponde con un video in cui il presidente Carlo Rienzi tranquillizza ironicamente il rapper: "Sei nullatenente, vedrai che non uscirà niente".