Rene Hofer aveva 19 anni Stava sciando con degli amici
Rene Hofer aveva 19 anni Stava sciando con degli amici
Travolto da una vanalga mentre sciava fuori pista con gli amici. La giovane stella della motocross mondiale, l’austriaco Rene Hofer di 19 anni, è morto dopo essere stato travolto da una slavina nella zona di Langau in Austria. La tragedia si è consumata sabato pomeriggio e Hofer è stato uno dei tre scialpinisti travolti e uccisi dalla slavina. L’incidente si è verificato sulla Lackenspitze a Tweng nel Salisburghese. Oltre a Hofer sono deceduti un 24enne e un altro 19enne rianimato sul posto e poi spirato all’ospedale di Klagenfurt. Hofer, polita...

Travolto da una vanalga mentre sciava fuori pista con gli amici. La giovane stella della motocross mondiale, l’austriaco Rene Hofer di 19 anni, è morto dopo essere stato travolto da una slavina nella zona di Langau in Austria. La tragedia si è consumata sabato pomeriggio e Hofer è stato uno dei tre scialpinisti travolti e uccisi dalla slavina. L’incidente si è verificato sulla Lackenspitze a Tweng nel Salisburghese. Oltre a Hofer sono deceduti un 24enne e un altro 19enne rianimato sul posto e poi spirato all’ospedale di Klagenfurt. Hofer, polita originario di Muehlviertler e portacolori della Red Bull, era considerato il talento di motocross più promettente dell’Austria. Lo scorso ottobre Hofer a Pietramurata, in Italia, era diventato il primo austriaco dopo Heinz Kinigadner, più di 30 anni fa, a vincere un Gran Premio in una delle due classi principali del Campionato mondiale di motocross.

Hofer, che avrebbe compiuto 20 anni il prossimo 4 gennaio, era pilota per la Ktm con cui nel 2016 si era laureato campione d’Europa nella classe 85 cc. Pilota stabile del motomondiale dall’anno successivo, partendo dalla 125, vantava un podio nella classifica iridata della classe minore e in questa stagione era sesto nella classifica generale di Mx2 dopo aver vinto i Gran Premi di Pietramurata (il suo primo successo, appena il 27 ottobre scorso) e Garda. Per lui anche la presenza nel Motocross delle Nazioni, dove ha portato l’Austria all’ottavo posto assoluto.

Nel 2020 era scampato a un brutto incidente durante il Gran Premio di Lituania, quando aveva subito una frattura al braccio sinistro appena al di sotto della spalla: trasportato da Riga a Wels, era stato operato e costretto a saltare il resto della stagione. Rene era salito per la prima volta su una moto da cross quando aveva appena tre anni e mezzo, partecipando alle sue prime gare dall’anno successivo. A 5 anni aveva centrato il secondo posto nella NÖ West Cup, vincendo l’anno successivo. A 7 anni era arrivato secondo nella MX Master Kids europea e a 8 aveva vinto la MX Austria Cup. Ieri mattina la Ktm ha espresso il suo cordoglio: "Vai in pace, piccolo Rene. È una tragedia per la tua famiglia, per la tua famiglia Ktm e per la comunità dell’Mxgp. Sarai sempre ricordato come il ragazzo felice che eri. Riposa in pace. Le nostre condoglianze a tutti coloro che ti amavano. Ride on, Rene, ci mancherai incommensurabilmente numero 711 ".

Jeffrey Herlings, l’olandese fresco di titolo della MXGP e compagno di team di Hofer, ha lasciato un toccante ricordo dell’amico: "Non ci posso credere. Abbiamo trascorso un sacco di tempo insieme, anche la scorsa settimana in Italia abbiamo diviso la stessa stanza, e oggi sei in paradiso. Il mio cuore è a pezzi, il mio corpo è vuoto e la mia testa ancora non ci crede".