Lunedì 17 Giugno 2024
WALTER BELLISI
Cronaca

La foto ritrovata del soldato Usa. "Quella sono io 79 anni fa"

Ermina Zappoli aveva 14 anni quando nel 1945 fu ritratta da Hans George. "Con me c’erano mia sorella e mia zia. Ora l’immagine finirà in un museo"

Ermina Zappoli (a destra) mostra la vecchia foto (a sinistra) scattata da Hans George

Ermina Zappoli (a destra) mostra la vecchia foto (a sinistra) scattata da Hans George

Modena, 31 maggio 2024 – Una fotografia scattata 79 anni fa quando la Seconda guerra mondiale era ormai finita, è arrivata in Italia dagli Usa e, con grande sorpresa, sono state individuate le tre persone ritratte. Si deve al ricercatore Andrea Sabattini, di San Cesario, e ai colleghi dell’associazione Green Line II, se si è giunti a questo risultato. La foto la scattò, dopo il 20 aprile 1945, il soldato statunitense Hans George, medico della compagnia B della 10ª divisione da montagna, morto nel ’65. Faceva parte di un album di quando, arruolatosi volontario, venne in Italia a combattere. L’ha trovata per caso la signora Dana Miller nella soffitta dei nonni materni, amici di Hans.

Approfondisci:

John Elkann: “Io e i miei fratelli abbiamo subìto violenze fisiche e psicologiche da nostra madre”

John Elkann: “Io e i miei fratelli abbiamo subìto violenze fisiche e psicologiche da nostra madre”

“Toh, quella sono io, era appena finita la guerra”, ha esclamato quando ha visto l’immagine Ermina Zappoli, ora residente a Porretta Terme. Aveva 14 anni allora e abitava con la famiglia alla Costa di Affrico di Gaggio Montano. “Ho subito riconosciuto mia sorella Anna e la zia Imelde Verardi – dice –. La foto fu fatta a casa di zia Imelde a Labante di Castel d’Aiano. Eravamo appena ritornati dallo sfollamento. In casa nostra trovammo i soldati brasiliani, mentre dalla zia c’erano gli americani. “Andate a vedere se sono ancora tutti vivi“, ci disse nostra madre. Non avevamo più notizie da mesi. Per fortuna non mancava nessuno”. Ermina, che abbiamo incontrato a Porretta, ha espresso un desiderio: “Chiedo al Signore almeno un altro anno di vita per poter vedere il museo che stanno allestendo a Castel d’Aiano i ragazzi di Green Line II. Vi sarà anche la foto ritrovata. Ma merito proprio così tanto?”.