Martedì 28 Maggio 2024

Festa della (super) mamma. Trentotto anni e otto figli: "Il regalo? I loro disegni"

Firenze, Francesca e la famiglia extra large: giocano insieme e non si annoiano mai

Festa della (super) mamma. Trentotto anni e otto figli: "Il regalo? I loro disegni"

Festa della (super) mamma. Trentotto anni e otto figli: "Il regalo? I loro disegni"

Otto figli, di cui due gemelline nate un mese fa, e un trasloco in corso: "Perché nella cucina della vecchia casa, tutti quanti oramai non ci stavamo proprio più". Sono questi i numeri di una super e giovane mamma: Francesca, fiorentina, a 38 anni ha già una famiglia extra large. Oggi, se trova il tempo, festeggia la Festa di tutte le mamme perché ogni giorno è un’impresa tra casa, capricci, scuola, pannolini e biberon. Ma che gioia.

"Paolo, il più grande, ha 10 anni, Silvia ne compie 9 a luglio e si lamenta perché, con le scuole chiuse, non riesce mai a festeggiare un compleanno con gli amici. Poi c’è Maria, ne ha fatti 7 a gennaio, ma ero incinta e abbiamo deciso di rimandare la festa a quando avremmo finito il trasloco. Elena ne farà 6 a luglio, Sara ne ha 4, Anna 2 e poi ci sono le gemelle, Lucia e Giulia nate un mese fa" racconta. Otto compleanni, otto feste, altrettanti regali. "L’altro giorno, festeggiando il primo mese delle gemelline, abbiamo deciso di festeggiare i compleanni di tutti. Un’unica grande, enorme festa. Ciascuno ha voluto invitare i suoi amici di classe, e così abbiamo finito per invitare praticamente tutta la scuola!".

La famiglia numerosa "non era il mio sogno da bambina, ma è venuto tutto naturalmente". Il marito è di Perugia, aveva accettato di fare una sostituzione in banca a Firenze. Tramite amici la conoscenza ed è stato amore a prima vista. "Dopo tre mesi ci siamo sposati ed ero già incinta. Il secondo lo abbiamo cercato, abbiamo cercato anche la terza e poi… ci abbiamo preso gusto". Francesca insegna alle elementari, "ma da quando mi sono sposata, tra maternità, congedi e permessi, non sono ancora rientrata al lavoro. Tra un figlio e l’altro passa circa un anno". E oggi che regalo? "Hanno iniziato a festeggiarmi giorni fa. Mi hanno riempita di regali. Silvia deve darmene ancora altri sei. Sono disegni, cose fatte da loro, segnalibri". Gioie e rinunce. Francesca non si compra una borsa dal 2013 ma vede la ’ciurma’ contenta ("Giocano assieme e non si annoiano mai"). E alle giovani coppie che dire? "Non si facciano spaventare. Se si vuole si può tutto".

Maurizio Costanzo