Ferragni: “Darò un milione al Regina Margherita”. Le scuse sul caso dei pandori Balocco griffati

Un video sui social dopo la maxi multa per i pandori Balocco griffati: “Ho fatto un errore”. Striscia le consegna il Tapiro d’oro: “Me lo merito”

Roma, 18 dicembre 2023 – Una Ferragni col volto dimesso e la voce rotta dalla commozione esce dal silenzio dopo la maxi multa ricevuta per i pandori Balocco griffati. “Chiedo scusa, ho sbagliato”, dice. E come ammenda annuncia una donazione di almeno 1 milione di euro all’ospedale pediatrico Regina Margherita di Torino. “Sono sempre stata convinta che chi è più fortunato ha la responsabilità morale di fare del bene – spiega in un videomessaggio sui social quasi in lacrime – . Questi sono i valori che hanno sempre spinto me e la mia famiglia. Questo è quello che insegniamo ai nostri figli. Gli insegniamo anche che si può sbagliare, e che quando capita bisogna ammettere, e se possibile, rimediare all'errore fatto e farne tesoro. Ed è quello che voglio fare ora. Chiedere scusa e dare concretezza a questo mio gesto: devolverò 1 milione di euro al Regina Margherita per sostenere le cure dei bambini”. L’influencer è stata raggiunta poi da Valerio Staffelli di Striscia la Notizia che le ha consegnato il Tapiro d’oro di rito. “Me lo merito – ha commentato lei –  perché seppur in buona fede ho commesso un errore”

Pandori griffati, Chiara Ferragni chiede scusa e in un video messaggio annuncia una donazione di 1 milione di euro per l'ospedale Regina Margherita
Pandori griffati, Chiara Ferragni chiede scusa e in un video messaggio annuncia una donazione di 1 milione di euro per l'ospedale Regina Margherita

Chiara Ferragni è  stata sanzionata dall’Antitrust insieme all’azienda Balocco per “pratica commerciale scorretta”. L’anno scorso, in occasione della campagna per il Pandoro Pink Christmas, le società Fenice e Tbs Crew che gestiscono i marchi Ferragni, hanno “lasciato tendere ai consumatori che, comprando il prodotto, avrebbero contribuito a una donazione all'Ospedale Regina Margherita di Torino per acquistare un nuovo macchinario per le cure terapeutiche dei bambini affetti da Osteosarcoma e Sarcoma di Ewing”, spiega l’AGCOM.  La donazione, di 50 mila euro, era stata invece già effettuata dalla sola Balocco mesi prima. La cifra cioè, era già stata decisa, e il comportamento dei consumatori non avrebbe influito sulla sua entità. Le due società “hanno incassato oltre 1 milione di euro a titolo di corrispettivo per la licenza dei diritti per la realizzazione dei contenuti pubblicitari senza versare nulla all'ospedale Regina Margherita di Torino", aggiunge l’AGCOM.

Fenice e Tbs sono state multate rispettivamente per 400mila euro e 675mila euro, mentre l’azienda Balocco dovrà sborsare 420mila euro. Ieri anche Giorgia Meloni durante il suo intervento ad Atreju aveva lanciato una stoccata all’influencer. Oggi Chiara Ferragni ha confermato che si appellerà contro la decisione “sproporzionata” dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazione, replicando con le scuse. “Lo faccio pubblicamente perché mi sono resa conto di aver commesso un errore di comunicazione”. L’errore “è stato legare con la comunicazione una attività commerciale e una di solidarietà. Purtroppo si può sbagliare, mi spiace averlo fatto e mi rendo conto che avrei potuto vigilare meglio. Ma, se la sanzione definitiva dovesse essere, come spero, inferiore a quella decisa dall'Agcm, la differenza verrà aggiunta al milione di euro”.