Falciò con il Suv un bimbo di 5 anni. Chiesto il giudizio immediato per lo youtuber dei Theborderline

Il processo a Matteo Di Pietro, accusato di omicidio stradale e lesioni, potrebbe essere fissato a breve. La Procura di Roma ha chiesto il giudizio immediato. L'indagato viaggiava a oltre 124 km/h prima dell'impatto con la Smart che trasportava un bambino di 5 anni.

Potrebbe essere fissato a breve il processo per Matteo Di Pietro, il ventenne che il 14 giugno scorso uccise, nel corso di un incidente automobilistico a Casal Palocco, quartiere nell’area sud di Roma, un bambino di 5 anni e ferì la madre di quest’ultimo e la sorellina. La Procura di Roma ha chiesto il giudizio immediato, rito che consente di saltare il filtro dell’udienza preliminare, per le accuse di omicidio stradale e lesioni. Ora la richiesta è al vaglio dell’ufficio del gip. L’indagato, legato al collettivo di youtuber Theborderline, era al volante di un Suv Lamborghini preso a noleggio e andò ad impattare contro la Smart con a bordo il piccolo. Nell’ordinanza cautelare, con cui il gip dispose i domiciliari per Di Pietro, è emerso che l’auto viaggiava a oltre 124 km orari "immediatamente prima dell’impatto" con la piccola Smart.