2L’hanno trovato senza vita, chiuso in bagno, in una pozza di sangue. È mistero a Caorle, nel Veneziano, sulle cause di morte del campione di body building Alberto Clementi, 49 anni. L’uomo viveva nella sua casa con l’attuale compagna che nel cuore della notte ha dato l’allarme non vedendolo tornare a letto. Inutile ogni tentativo di soccorrere Clementi, con i vigili del fuoco che hanno dovuto sfondare la porta del bagno. S’ipotizza un fatale arresto cardiaco, ma toccherà al medico legale la prossima settimana fare chiarezza sulla tragedia.