Venerdì 14 Giugno 2024

Cospito trasferito di nuovo in carcere I medici: "È in condizioni stazionarie" Lui: "Ora andrò avanti a sale e acqua"

Migration

Le condizioni di salute di Alfredo Cospito sono "stazionarie" al punto da consentire il ritorno nel carcere di Opera, a Milano. È quanto deciso oggi dai medici dell’ospedale San Paolo di Milano dove l’anarchico, in sciopero della fame contro il 41 bis da oltre 4 mesi, era ricoverato dall’11 febbraio. La sua battaglia pare però destinata a inasprirsi ulteriormente. Dopo quest’ultima decisione, il detenuto è tornato a rifiutate gli integratori. Ma non solo: "Ora andrò avanti ad acqua e sale, niente più zucchero" ha fatto sapere, secondo quanto riferiscono i suoi legali. Sul fronte dell’ordine pubblico, intanto, l’allerta resta alta. Dai siti web riconducibili alla galassia anarchica continuano ad essere lanciati messaggi di minaccia, dopo i tre pubblicati nei giorni scorsi in cui si esortava ad "attaccare il potere" e "vendicare la morte imminente".