Roma, 17 settembre 2021 - Torna sotto a 5.000 il numero di nuovi contagi segnalati dal bollettino sul Coronavirus in Italia. I dati di ministero della Salute e Protezione Civile segnalano un numero di decessi sempre superiore alle 60 unità e conferma la tendenza in calo riguardo la pressione ospedaliera. Le terapie intensive scendono di 6 unità, i ricoveri di 29. Il tasso di positività è stazionario sull'1,6%, solo -o,1% rispetto a ieri. La situazione pandemica in Italia sembra migliorare: secondo la Fondazione Gimbe tutti gli indicatori sono scesi negli ultimi sette giorni e stando alle prime anticipazioni del monitoraggio settimanale dell'Istituto superiore di sanità sono in calo sia l'indice Rt sia l'incidenza di casi ogni 100mila abitanti. E scendono leggermente, a livello nazionale, anche i tassi di occupazione dei reparti ordinari e delle rianimazioni. Questi ultimi tre indicatori però superano la soglia limite in Calabria, che quindi sembra destinata a passare in zona gialla, dove già c'è la Sicilia. Rimangono in zona bianca invece tutte le altre regioni, compresa la Sardegna che era stata a rischio nelle ultime settimane. 

Covid, il bollettino del 17 settembre 2021

Vaccinati ma già in quarantena. "Isolare solo gli alunni positivi"

Sommario

Intanto ieri è stata la giornata decisiva per l'estensione del green pass al lavoro: la certificazione verde dal 15 ottobre sarà obbligatoria per tutti i lavoratori pubblici e privati (compresi colf, baby sitter, partite Iva e lavoratori che offrono i loro servizi occasionalmente). Chiariti i dubbi legati alla validità e al costo dei tamponi, che saranno offerti a prezzo calmierato, e al licenziamento, che come specificato dal ministro del Lavoro, Andrea Orlando, non sarà collegato alle sanzioni per il mancato possesso del green passRestano però ancora alcuni nodi da sciogliere entro metà ottobre, in primis, come funzioneranno i controlli, affidati dal Governo ai datori di lavoro. 

Autodichia: perché il decreto Green pass non vale in Parlamento?

Il bollettino Covid del 17 settembre

Sono 4.552 i nuovi casi di Coronavirus registrati nelle ultime 24 ore in Italia a fronte di 284.579 tamponi eseguiti (sia molecolari che antigenici). Oggi si registrano 66 decessi (il totale delle vittime arriva a quota 130.233). Sono 6.549 i nuovi guariti (per un totale di 4.383.195). Gli attualmente positivi diminuiscono di 2.071 unità (sono 114.271 in totale). Il tasso di positività è all'1,6%. Il numero di pazienti ricoverati in terapia intensiva è 525 (-6, 34 i nuovi ingressi). Sono 525 i pazienti ricoverati in terapia intensiva per il Covid in Italia, 6 in meno di ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute, sono 34 (ieri erano 30). I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 3.989, 29 in meno rispetto a ieri. In isolamento domiciliare vi sono 109.757 persone. Sul fronte delle regioni, prima per contagi la Sicilia (602), seguita da Toscana (494), Campania (477) ed Emilia-Romagna (473).

Regioni / Sicilia

Nuova frenata del Coronavirus in Sicilia: tra ieri e oggi sull'Isola sono stati scoperti 602 nuovi positivi su un totale di 18.758 tamponi processati. In base a questi dati, l'incidenza è al 3,2% (ieri era al 4,7%). L'Isola, che comunque resta la regione con l'incremento di positivi più alto nelle ultime 24 ore, ha fatto registrare 1.529 guarigioni, mentre dei 16 decessi segnalati oggi soltanto cinque risalgono alla giornata di giovedì. Il numero complessivo degli attuali positivi è in ulteriore discesa: 21.777, 943 in meno rispetto alla rilevazione di ieri. Stabile il numero dei ricoverati in ospedale: ad oggi in area medica si trovano 696 pazienti, uno in meno rispetto a ieri, mentre nelle terapie intensive degli ospedali siciliani restano 99 i posti letto occupati.

Toscana

In Toscana oggi ci sono 494 nuovi casi su 18.241 test, di cui 8.705 tamponi molecolari e 9.536 test rapidi. Si registrano anche 9 morti e 650 guariti. Nelle ultime 24 ore il tasso dei nuovi positivi raggiunge il 2,7% sul totale dei test e il 7,7% in relazione alle nuove diagnosi. Lieve aumento della pressione ospedaliera: i ricoverati nelle aree Covid sono in tutto 402 (quattro in più rispetto a ieri), di cui 48 in terapia intensiva (due in meno). Dall'inizio dell'emergenza sono 278.581 i contagi accertati, 262.919 le guarigioni e 7.095 i decessi. Sul versante delle quarantene, in base ai dati raccolti dalle aziende sanitarie, calano a 8.165 gli asintomatici e i malati lievi in isolamento domiciliare (-169), mentre aumentano a 11.666 le persone in sorveglianza attiva a seguito di contatti con casi infetti (+15).

Campania

Sono 477 i nuovi casi di Coronavirus emersi in Campania dall'analisi di 16.544 test. Ci sono anche 6 nuovi decessi avvenuti nelle ultime 48 ore e un decesso avvenuto in precedenza ma registrato ieri. In Campania sono 26 i pazienti Covid ricoverati in terapia intensiva, 323 i pazienti Covid ricoverati in reparti di degenza.

Emilia-Romagna

In Emilia Romagna sono 473 i nuovi positivi su un totale di 27.908 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore (1,7%). Sette i nuovi decessi. I pazienti in terapia intensiva sono 41 (-3 rispetto a ieri), 411 quelli negli altri reparti Covid (-16). La situazione dei contagi nelle province vede Bologna al primo posto con 98 nuovi casi; seguono Modena (97), Parma (75) e Rimini (49); poi Ravenna (35) e Reggio Emilia (34); quindi Cesena (33), Piacenza (17) e Forlì (15); infine Ferrara (14) e il Circondario Imolese (6). Dall'inizio dell'epidemia da Coronavirus, in Emilia Romagna sono stati 419.717 i casi di positività e 13.427 i decessi.

Veneto

Sono 463 i nuovi casi di Covid in Veneto, dove si registrano anche quattro decessi nelle ultime 24 ore. Calano gli attualmente positivi (12.456, -88 rispetto a ieri), ma crescono i ricoveri nei reparti ordinari, che sono 265 (+4), e di 7 unità il numero di pazienti in terapia intensiva (57).

Lazio

"Oggi nel Lazio, su 8.570 tamponi molecolari e 12.106 antigenici per un totale di 20.676 tamponi, si registrano 368 nuovi casi positivi. Sono 5 i decessi, 435 i ricoverati (+2), 55 le terapie intensive (-1) e 424 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è all'1,7%". Lo afferma l'assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato. I casi a Roma città sono a quota 189.

Lombardia

In Lombardia ci sono 360 nuovi positivi al Covid secondo i 40.119 tamponi processati nelle ultime 24 ore, che portano il tasso dei positivi allo 0,8%. Diminuiscono i ricoverati nei reparti, che sono 427 (-10), mentre in terapia intensiva ci sono due pazienti in più, per un totale di 59. I morti sono due.

Piemonte

Oggi il Piemonte ha comunicato 296 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 69 dopo test antigenico), pari all'1,1% di 27.649 tamponi eseguiti, di cui 22.426antigenici. Gli asintomatici sono 133 (44,9%). I casi sono così ripartiti: 79 screening, 158 contatti di caso, 59 con indagine in corso, 4 importati dall'estero. Il totale dei casi positivi diventa quindi 380.503, così suddivisi su base provinciale: 31.144 Alessandria, 18.059 Asti, 11.987 Biella, 54.893 Cuneo, 29.618 Novara, 202.737 Torino, 14.224 Vercelli, 13.578 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.571 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.692 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale. I ricoverati in terapia intensiva sono 23 ( -1 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 206 (+12rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 3.616. I tamponi diagnostici finora processati sono 6.802.627(+ 27.649rispetto a ieri), di cui 2.110.424risultati negativi. Si registra anche 1 vittima.

Puglia

Oggi in Puglia sono stati registrati 13.482 test per l'infezione da Covid-19 coronavirus e 175 casi positivi, inoltre ci sono stati 5 decessi. Attualmente sono 3.246 le persone positive, 176 sono ricoverate in area non critica e 19 in terapia intensiva. Complessivamente dall'inizio dell'emergenza i casi totali sono 266.881 a fronte di 3.510.485 test eseguiti, 256.871 sono le persone guarite e 6.764 quelle decedute.

Calabria

Sono 163 i nuovi contagi registrati in Calabria (su 3.770 tamponi effettuati), +259 guariti e 4 morti (per un totale di 1.369 decessi). Il bollettino, inoltre, registra -91 attualmente positivi, -84 in isolamento, -8 ricoverati e, infine, +1 terapie intensive (per un totale di 15).

Marche

Un decesso e 105 nuovi contagi oggi nelle Marche. I morti da inizio emergenza salgono a 3.063 mentre i positivi salgono a 112.865, di cui 106.845 dimessi/guariti (+138), 2.873 in isolamento domiciliare (-37) e 84 ricoverati (+3). I pazienti in terapia intensiva scendono da 27 a 26, quelli in semi intensiva passano da 19 a 20 mentre quelli in reparti non intensivi salgono da 35 a 38. Con 3.118 tamponi testati di cui 1.748 nel percorso nuove diagnosi (771 molecolari e 977 antigenici) e 1.370 nel percorso guariti il tasso di positività scende al 6% (ieri era al 6,4%), mentre il numero di positivi settimanali ogni 100mila abitanti si attesta a 52,28 (ieri era a 52,81). Per quanto riguarda i casi/contatti in isolamento domiciliare oggi sono 3.810 (2.526 asintomatici e 1.284 sintomatici).

Friuli Venezia Giulia

Oggi in Friuli Venezia Giulia ci sono 102 nuovi casi: su 4.725 tamponi molecolari 93 sono risultati positivi, con una percentuale di positività del 1,97%. Sono inoltre 4.648 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 9 casi (0,19%). Nella giornata odierna si registra un decesso. Sono 9 sono le persone ricoverate in terapia intensiva, mentre i pazienti in altri reparti risultano essere 47". Lo comunica il vicegovernatore con delega alla Salute Riccardo Riccardi. I decessi complessivamente ammontano a 3.813.

Le altre regioni 

In Alto Adige, 63 nuovi casi, in Trentino 29, in Molise sono 8 e 34 in Basilicata. L'Abruzzo registra 81 positivi, la Sardegna 84 con l'aggiunta di due decessi. In Valle d'Aosta i nuovi casi positivi sono appena 2. Sono 84 i nuovi positivi in Umbria. In Liguria ci sono 97 nuovi casi di Covid-19, e due morti.