Centri di accoglienza in Albania, la Corte costituzionale favorevole all’accordo con l’Italia

Il tribunale albanese avrebbe dato il via libera alla realizzazione delle strutture dove l’Italia potrebbe portare i migranti soccorsi nel Mediterraneo

Un'imbarcazione di migranti

Un'imbarcazione di migranti

Tirana, 29 gennaio 2024 – La Corte costituzionale albanese si sarebbe espressa a favore dei centri di accoglienza italiani in territorio albanese

Secondo fonti della Corte costituzionale albanese, a quanto si apprende dall’agenzia Ansa, i giudici si sono espressi a favore dell'accordo tra l'Italia e l'Albania per i centri di accoglienza di migranti in territorio albanese. In giornata è attesa la pubblicazione del verdetto.

Lo scorso novembre i premier dei due paesi, Meloni e Rama, hanno siglato l'intesa che prevede la realizzazione in Albania di due centri per l'identificazione e l'accoglienza dei migranti salvati nel Mediterraneo. In sostanza si tratta di due centri ubicati in Albania dove portare, momentaneamente, migranti soccorsi dall’Italia su barconi nel Mediterraneo. 

Centri gestiti da personale italiano nei quali effettuare le pratiche rapide di riconoscimento e rinviare in patria chi non ha diritto di asilo. 

Un intesa sulla quale la Corte costituzionale albanese aveva sollevato dubbi, bloccando sostanzialmente l’accordo in attesa di una sentenza. Parere che ora è arrivato.