Caso Salis, altro tentativo. I legali: vada ai domiciliari

L'avvocato di Ilaria Salis, l'attivista italiana detenuta in Ungheria, ha annunciato di presentare una nuova richiesta di domiciliari, sperando che questa volta venga accolta dalla magistratura.

"Siamo pronti a fare un’altra istanza" per chiedere i domiciliari, "sperando che la magistratura questa volta non la rifiuti", dice l’avvocato ungherese di Ilaria Salis, Gyorgy Magyarto. "Ilaria è un’antifascista fiera che non vuole darsi alla fuga", ha aggiunto precisando che "i domiciliari a Budapest sarebbero la soluzione migliore".