Mercoledì 29 Maggio 2024

Autostrade: in A14 chiusure notturne, le uscite consigliate. Aggiornamenti del 19 maggio sul traffico

Il quadro dopo l’alluvione in Emilia Romagna: riaperto alle 6.30 il tratto Forlì-Cesena e gli svincoli nell’allacciamento per Ravenna ma dalle 21 alle 8 stop al segmento Faenza-Forlì: le alternative. Chiuso un tratto della statale Adriatica nel Ravennate

Autostrade, foto generica (Isolapress)

Autostrade, foto generica (Isolapress)

Bologna, 19 maggio 2023 – Non è ancora tornata alla normalità la situazione sulle autostrade oggi.  Stamattina l’A14 è stata totalmente riaperta, compreso il tratto Forlì-Cesena. Ma dalle 21 di questa sera e fino alle 8 di domani mattina, il segmento tra Faenza e Forlì in entrambe le direzioni resterà chiuso per permettere agli addetti di Autostrade per l’Italia di ripristinare la carreggiata danneggiata dall’alluvione. A partire dalle 8 di domani mattina il tratto sarà riaperto con una corsia per senso di marcia in entrambe le direzioni.

Ecco i percorsi alternativi: a chi da Bologna è diretto verso Ancona – Pescara, dopo l'uscita a Faenza, si consiglia di percorrere via Granarolo, via Fratelli Rosselli, poi la SS9 via Emilia, poi la SS727, infine la SS67 per poi rientrare in autostrada a Forlì. Percorso inverso per chi da Pescara-Ancona è diretto verso Bologna. Eventuali provvedimenti alla circolazione per i veicoli sopra le 7,5 tonnellate saranno adottati in prossimità del casello di Ancona nord in direzione Bologna, a seconda delle condizioni di viabilità che si registreranno durante la notte lungo i percorsi alternativi.  Continuano le criticità anche a livello locale. Chiuso un tratto della statale Adriatica nel Ravennate. Di seguito gli aggiornamenti odierni sulla rete autostradale (qui la diretta maltempo).

Autostrade, foto generica (Isolapress)
Autostrade, foto generica (Isolapress)

Autostrada A14, code e riaperture: dove

Riaperta la A14 nel tratto Forlì-Cesena alle 6,30 di stamani e transitabile grazie a uno scambio di carreggiata con una corsia per senso di marcia. 

Sempre sull’A14 Bologna-Taranto riaperto in tarda mattinata il tratto Diramazione per Ravenna - Cesena in entrambe le direzioni

Si registrano code di diversi chilometri, ecco dove:

  • Coda di 9 km sull’A14 Bologna-Taranto verso Ancona per lavori tra l’allacciamento A14 diramazione per Ravenna e Forlì dal km 57. Entrata consigliata verso Ancona: Forlì.
  • Coda di 4 km sull’A14 Bologna-Taranto diramazione per Ravenna in direzione di Ravenna, tra lo svincolo di Bagnacavallo e gli svincoli Quadrifoglio - S.S.16 Adriatica dal km 24.
  • Coda di 7 km sull’A14 Bologna-Taranto in direzione di Ancona per lavori tra Imola e Forlì dal km 54. Uscita consigliata provenendo da Bologna: Imola.

Ravenna: chiusi gli svincoli verso la SS16 in direzione Rimini 

Sono stati temporaneamente chiusi gli svincoli che dalla diramazione per Ravenna portano sulla S.S.16 Adriatica in direzione Rimini. Il provvedimento, concordato con  Polizia Stradale e Anas, si è reso necessario per gli ulteriori allagamenti che si stanno verificando sulla S.S.16 Adriatica. Eventuali ulteriori provvedimenti saranno valutati in relazione all'evoluzione delle condizioni meteo. 

Si registrano allagamenti anche all’altezza del km 28 della stessa diramazione, pertanto si raccomanda la massima prudenza e di evitare di mettersi alla guida se non è indispensabile.

Ok a riapertura tratto dismesso A1 per aggirare frane

Un vecchio tratto di autostrada potrebbe essere riattivato per aggirare le frane che minacciano le strade dell’Appennino tra Bologna e Firenze a causa delle incessanti piogge. L’ok arriva da Ministero delle Infrastrutture e Aspi. In mattinata il sopralluogo dei tecnici, poi si attende il via libera definitivo.

Il tratto da recuperare è quello della SP325 di Val di Setta e Val di Bisenzio, che per il suo tratto iniziale da Sasso Marconi a Lagaro corre parallela all'Autostrada A1 Bologna Firenze e alla Variante di Valico, dove si sono registrate frane e la circolazione è interrotta al km 7, in località Allocco.

Divieto circolazione mezzi pesanti: quali e dove

Resta in vigore il provvedimento del Prefetto di Ravenna che ha disposto il divieto di circolazione dei veicoli commerciali con massa superiore a 5 tonnellate su tutte le strade comunali, provinciali e statali della provincia di Ravenna - fatta eccezione per le autostrade e gli itinerari ad esse alternativi, fino a cessate esigenze (salvo rivalutazioni sulla base dell'evolversi della situazione).  Stop alla circolazione anche per i veicoli di massa superiore alle 3,5 t sulla SS 3 bis Tiberina in direzione di Cesena. Pertanto all’uscita di Sansepolcro detti mezzi vengono indirizzati in direzione di Arezzo sulla SS 73 per raggiungere la A1 e proseguire in direzione di Bologna.

Diramazione per Ravenna: in mattinata sono stati chiusi gli svincoli Quadrifogio - S.S. 16 Adriatica per allagamenti provenendo dalla Bologna-Taranto verso Ravenna. Gli allacciamenti sono stati ripristinati poco prima delle 10. 

La Polstrada informa che persiste la necessità di non raggiungere le province di Forlì, Cesena e Ravenna "dove la viabilità secondaria è ancora interessata dalla presenza di fango e di acqua e per lasciare libera la circolazione ai veicoli destinati al soccorso e al ripristino".