Femminicidio ad Andria, accoltellata a morte dal marito di fronte al figlio. L’uomo al 118: “Ho ucciso mia moglie”

Dopo quello di Salsomaggiore è il secondo in un giorno. La vittima, una donna di 42 anni, è stata uccisa dal partner in casa dove la coppia viveva in regime di separazione con i due figli minorenni

Femminicidio di Andria, uccisa Vincenza Angrisano dal marito (Ansa)

Femminicidio di Andria, uccisa Vincenza Angrisano dal marito (Ansa)

Andria, 28 novembre 2023 – A soli tre giorni dalle manifestazioni del 25 novembre, e dopo il femminicidio di Salsomaggiore Termeun’altra donna è stata uccisa dal marito in questa giornata di violenza. E’ successo ad Andria. Da quanto si apprende la 42enne è stata accoltellata a morte dal partner al termine di una lite violenta a casa, dove la coppia viveva in regime di separazione da circa un mese con i due figli minorenni. Secondo prime ricostruzioni, l’omicidio si sarebbe consumato proprio di fronte ad uno dei due minori. I litigi, sempre più frequenti, scaturiti da una rottura che l’uomo non avrebbe accettato. 

Il marito, che è stato portato in caserma, avrebbe chiamato il 118 confessando: “Ho ucciso mia moglie”. Gli operatori sanitari che hanno preso la telefonata allarmati dalle urla di bambini hanno allertato subito i carabinieri che indagano sull'accaduto coordinati dalla Procura di Trani.

Al momento gli inquirenti stanno effettuando i rilievi all'interno della rimessa, usata come deposito di attrezzi e mezzi, dove è stata ritrovata la donna. Sul posto il nucleo specializzato delle investigazioni scientifiche, alla ricerca dell'arma del delitto.

Se vuoi iscriverti al canale WhatsApp di Qn clicca qui