ROMA, 20 marzo 2017 – Una partita da dimenticare e un punto che serve a poco, se non ad avvicinare le avversarie nella lotta per l’Europa. Lo 0-0 senza emozioni di Cagliari, è sicuramente un’occasione buttata al vento dalla Lazio di Simone Inzaghi, ma a questa squadra si può rimproverare davvero poco in questa stagione. Qualche assenza importante, la mancanza di ricambi adeguati per i giocatori titolari, probabilmente anche la stanchezza e il caldo torrido del Sant’Elia hanno giocato il loro ruolo. Ora arriva la sosta, occasione per ricaricare le pile e mettere alle spalle questa partita. La pensa così anche Wesley Hoedt, uno dei più positivi anche nella gara di ieri, che si sta confermando un difensore giovane e affidabile. Solo un lontano parente di quello ingenuo visto lo scorso anno. “Siamo molto delusi per non aver preso tre punti qui a Cagliari. Siamo venuti per questo, ma siamo stati troppo imprecisi e non abbiamo creato tante occasioni. Non so perché ci è mancato carattere oggi. Non siamo stati noi stessi purtroppo. Potevamo allungare sull’Inter, invece siamo ancora qui. Dobbiamo fare più punti possibili nelle prossime nove partite. Il mister ci aveva detto di rimanere concentrati, sapevamo che sarebbe stato difficile giocare qui. Questo però non può essere un alibi. Abbiamo lottato tutti insieme, ma siamo stati troppo imprecisi. Io e De Vrij coppia titolare in Nazionale? Possiamo essere la coppia difensiva del futuro, stiamo facendo molto bene, però per ora penso solo alla Lazio. Infortunio? No, ho un po’ di fastidio all’inguine, un problema che mi porto dietro dall’altro ieri. Vedremo martedì come sto dopo aver riposato".

Anche Patric sembra essere dello stesso avviso del compagno, e ai canali ufficiali della società, ha commentato così la gara: “Si poteva e si doveva fare di più. Questa gara per noi era una grande opportunità, ma non siamo riusciti a coglierla. Ora dobbiamo rialzare la testa e fare meglio nella prossima partita. Quando giochi contro una squadra che si chiude, bisogna muovere di più la palla. E’ difficile trovare gli spazi per servire le punte; i difensori cagliaritani erano molto forti fisicamente ed è stato difficile creare occasioni. E’ un peccato non aver trovato i tre punti, ma la nostra forza è sempre stata l’unione, anche nei momenti più difficili; dobbiamo ripartire. Non ci sarà una partita nel prossimo week-end, ma dovremo continuare ad allenarci al meglio, dobbiamo continuare a migliorarci per arrivare al meglio alla prossima sfida contro il Sassuolo. Sapevamo che la partita sarebbe stata difficile, inoltre c’è stato anche molto vento. Il Cagliari si è chiuso molto bene, abbiamo cercato comunque la profondità, ma la circolazione del pallone non è stata delle migliori. Sulle palle alte la retroguardia rossoblù è stata molto brava, ma noi non dobbiamo trovare scuse: potevamo fare meglio”.

VALERIO DE BENEDETTI