Torino, 12 ottobre 2017 - Con il caso Weinstein il grande pentolone è ormai scoperchiato e tanti protagonisti del mondo dello spettacolo che hanno subito molestie sessuali nel corso della propria carriera escono allo scoperto. Non solo attrici avvenenti, ma anche attori. E' il caso di James Van Der Beek, indimenticato protagonista della serie tv 'Dawson's Creek', che ha rivelato di essere stato anche lui vittima di molestie sessuali agli inizi della sua carriera. L'attore, che oggi ha 40 anni, ha affidato la confessione a una serie di tweet, nei quali condannava l'atteggiamento di chi ha criticato le donne che avevano parlato delle molestie subite dal produttore di Hollywood, Harvey Weinstein. "Comprendo la vergogna e l'impotenza", di chi ha subito abusi, ha scritto l'attore, spiegando di essere stato "bersaglio di uomini anziani quando ero molto giovane". Letteralmente Van Der Beek racconta che il suo sedere "è stato afferrato da uomini molto potenti".