Sinner: vittoria a Melbourne? Contento, ma resto un ragazzo semplice