Ironia e cambio d'identità, Giorgio Marchesi ne "Il fu Mattia Pascal"