Domenica 14 Luglio 2024

Mulè, è stata oltraggiata l'istituzione del Giurì

Falso che fossimo pronti a dar ragione a Meloni

Mulè, è stata oltraggiata l'istituzione del Giurì

Mulè, è stata oltraggiata l'istituzione del Giurì

"Se fossimo stati in un Tribunale tutto quello che è successo sarebbe stato considerato un oltraggio alla Corte". A dirlo, in una conferenza stampa alla Camera è il vicepresidente di Montecitorio Giorgio Mulè che era stato incaricato dal presidente di Montecitorio Lorenzo Fontana di presiedere il Giurì d'onore chiesto dal leader M5S Giuseppe Conte per pronunciarsi sulla contesa con la premier Giorgia Meloni a proposito dell'adesione dell'Italia al Mes. "Tutto quello che è stato detto riguardo al fatto che nel Giurì si fosse già arrivati al voto di una relazione è falso", assicura. "E' privo di ogni fondamento il passaggio in cui si dice che eravamo pronti a dare ragione alla Meloni. La maggioranza non ha concluso nulla perché nulla era stato ancora deciso. È un fatto che l'unico voto registrato fino a ieri era l'unanimità. Non ho mai negato una relazione di minoranza", aggiunge Mulè, commentando le dimissioni di Stefano Vaccari (Pd) e Filiberto Zaratti (Avs) dal Giurì e le dichiarazioni del leader M5S Giuseppe Conte cha chiesto la revoca della Commissione.