Sabato 25 Maggio 2024

Bper elegge il cda, a Unipol sette posti ma vincono i fondi

Maggioranza nel collegio sindacale. Eletti Papa e Cabras

Bper elegge il cda, a Unipol sette posti ma vincono i fondi

Bper elegge il cda, a Unipol sette posti ma vincono i fondi

L'assemblea di Bper ha eletto il nuovo cda che resterà in carica il prossimo triennio. Il cda, si legge in una nota, sarà composto da 15 componenti di cui 7 tratti dalla lista di Unipol, 5 da quella della Fondazione di Sardegna e 3 da quella dei fondi. La nota non dà indicazioni sui voti che sono stati raccolti dalle tre liste ma il fatto che la prima eletta sia Silvia Elisabetta Candini, candidata dal Comitato dei gestori, lascia immaginare che la rosa dei fondi sia quella che abbia raccolto, al pari di tre anni fa, più voti, battendo sia Unipol, primo socio col 19,9% del capitale, che l'ente sardo, secondo azionista con il 10,2%. La compagnia bolognese ha comunque visto eletti tutti i suoi candidati, a partire da Gianni Franco Papa, in pole position per l'incarico di amministratore delegato, mentre la Fondazione di Sardegna, arrivata terza, ne piazza solo una parte e tra questi, Antonio Cabras, in lizza per la presidenza. Eletti tutti e tre i componenti dei fondi di Assogestioni, che aveva presentato, come sempre, una lista di minoranza. Il nuovo cda risulta quindi composto, oltre che da Papa e Cabras, da Silvia Elisabetta Candini, Andrea Mascetti, Piercarlo Giuseppe Italo Gera, Elena Beccalli, Maria Elena Cappello, Monica Pilloni, Fabio Cerchiai, Matteo Cordero di Montezemolo, Fulvio Solari, Angela Maria Cossellu, Stefano Rangone, Gianfranco Farre ed Elisa Valeriani. La lista dei fondi vince anche nell'elezione del collegio sindacale eleggendo i sindaci effettivi Michele Rutigliano e Patrizia Tettamanzi, oltre alla supplente Sonia Peron, mentre a Unipol, arrivata seconda, spetta la presidenza con Angelo Mario Giudici oltre al sindaco supplente Andrea Scianca. Escluso dal collegio sindacale il candidato della Fondazione di Sardegna. L'assemblea di Bper ha approvato anche gli altri punti all'ordine del giorno, tra cui il bilancio, la distribuzione del dividendo e la relazione sulla remunerazione.