Blinken, 'troppo alto il bilancio di civili e bambini a Gaza'

'Infondata l'accusa di genocidio contro Israele'

Il bilancio della guerra di Gaza sui civili, in particolare sui bambini, è "troppo alto". Lo ha detto, citato dai media, il segretario di stato Usa Antony Blinken in conferenza stampa in Israele. "Riteniamo che la presentazione di un ricorso contro Israele al Tribunale dell'Aja distragga il mondo da importanti sforzi. Inoltre, l'accusa di genocidio è infondata - ha poi spiegato Blinken -. È particolarmente irritante dato che coloro che attaccano Israele, Hamas, Hezbollah, gli Houthi, così come il loro sostenitore, l'Iran, continuano a chiedere apertamente l'annientamento di Israele e l'omicidio di massa di ebrei". "Mentre la campagna israeliana passa a una fase di minore intensità nella parte sud di Gaza e mentre l'Idf riduce le sue forze, abbiamo concordato un piano affinché l'Onu svolga una missione di valutazione", ha precisato il segretario di stato Usa al termine degli incontri di oggi in Israele. "Essa - ha spiegato - determinerebbe cosa è necessario fare per consentire ai palestinesi sfollati di tornare a casa nel nord. Ciò non accadrà dall'oggi al domani, ci sono gravi sfide infrastrutturali e umanitarie. Ma la missione avvierà un processo che valuterà questi ostacoli e come possono essere superati".