Dispositivi wereable per la realtà aumentata
Dispositivi wereable per la realtà aumentata

È un dispositivo per la realtà aumentata e dovrebbe arrivare entro il 2022. Si tratta del nuovo device che Apple sarebbe pronta a lanciare e che potrebbe cambiare il mercato dell’hi-tech e le abitudini. Secondo il sempre ben informato analista Ming-Chi Kuo, l’azienda guidata da Tim Cook non presenterà con il suo device a base di Augmented Reality dei semplici auricolari. Apple doterà questo nuovo gadget di un processore molto potente (al pari di quello che equipaggia i Mac) e due micro display, capaci di supportare la realtà aumentata. Di fatto, probabilmente qualcosa di vicino a ‘cuffie con occhiali’ da indossare. Ma quello che conta di più è che questo nuovo oggetto prodotto dalla Mela dovrebbe funzionare senza bisogno di collegamenti con l’iPhone, rendendolo non più necessario.

Un dispositivo capace di funzionare in autonomia
Una vita senza l’iPhone? Difficile da pensare per tutti gli utenti che utilizzano ogni giorno lo smartphone di Cupertino. Quella che per ora è soltanto la previsione di un analista (che spesso ci azzecca), però, potrebbe diventare realtà, anche se a lungo termine.
Secondo Ming-Chi Kuo la prospettiva temporale è di 10 anni, epoca in cui forse i melafonini (e tutti gli altri smartphone) avranno fatto il loro corso e verranno sostituiti da device completamente indossabili e autonomi, simili a un paio di occhiali con auricolari.
Il nuovo dispositivo che Apple dovrebbe lanciare nel 2022, infatti, dovrebbe avere tutte le caratteristiche per rendere il cellulare un optional e non più una necessità.
Anche se andrebbero indossati come dei comuni auricolari, i nuovi device dovrebbero essere dotati di due minischermi OLED per la realtà aumentata e di un processore molto potente, capace di rendere – almeno in teoria - il dispositivo completamente autonomo.
Prematuro pensare che questo prodotto possa essere il primo passo verso l’addio all’iPhone?