Mercoledì 19 Giugno 2024

Theo irriconoscibile, flop Kalulu. Diaz c’è

Migration

TATARUSANU 5,5. Gelato dall’autogol di Theo, incolpevole sull’inzuccata di Baschirotto.

CALABRIA 6. In confusione, Di Francesco vince ogni duello. Ma rimedia col gol del 2-2.

KALULU 4. Perde il pallone da cui nasce lo svantaggio, immobile sul colpo di testa di Baschirotto: flop completo.

TOMORI 5. In apnea come tutto il reparto, Strefezza è un incubo senza fine: sfiora anche l’autogol come il francese.

THEO HERNANDEZ 4,5. Sua l’autorete che regala il vantaggio leccese non riuscendo a chiudere su Blin. Fuori fase, commette errori inammissibili: sostituito.

BENNACER 6,5. Hjulmand e Gonzalez lo controllano a vista ma nella ripresa sale in cattedra regalando giocate superlative.

POBEGA 6. E’ l’unico a provare a rendersi pericoloso nel primo tempo, nella ripresa regala sponde interessanti.

SAELEMAEKERS 5,5. Non dà contributi soffrendo il pressing di casa. Dura un tempo.

BRAHIM DIAZ 6. Il più vivace tra i suoi. Ma i compagni non lo seguono.

LEAO 6,5. Indolente per 58 minuti, accorcia le distanze accendendo le speranze rossonere.

GIROUD 6. Poco servito dagli esterni, regala la sponda giusta per il colpo di testa di Calabria ma da lui ci si aspetta di più. ALL. PIOLI 5,5. Qualcosa sta succedendo: che sia un problema mentale o tattico, va risolto in fretta perché il Napoli scappa e la Supercoppa è alle porte.

Dest 6,5. Fare meglio di Theo era facile: controlla bene Strefezza e dà spinta a sinistra.

Messias 6. Più movimento a destra e convinzione.

Origi 6. Torna dopo un lungo stop, lavoro oscuro.

Vranckx e Kjaer sv.

Voto squadra 5,5.

Ilaria Checchi