Martedì 18 Giugno 2024
PAOLO MANILI
Sport

Remake Chiaudani con il cavallo del 2018

Memorial Dalla Chiesa: il veterano vince il Premio Equestro in sella a Cintender con il quale conquistò quattro anni fa il Master d’Italia

Migration

di Paolo Manili

E’ Natale Chiaudani il mattatore della prima giornata di gare al Memorial Dalla Chiesa, iniziato subito in modo spettacolare ieri al Gese di San Lazzaro di Savena, Bologna.

Il veterano azzurro ha infatti siglato in sella a Cintender, olandese Kwpn con cui vinse il suo terzo Master d’Italia nel 2018, la gara più importante della giornata, Premio Equestro a fasi consecutive (ostacoli a 1,40 m.) e solo di poco ha mancato il successo anche nella prova a tempo (h. di 1,35 m.), secondo su Kismet vd Lentakker (61’’06) dietro Francesca Ciriesi con l’italiano Dalì della Caccia (57’’94). Nella prova principale dietro Chiaudani si sono piazzati Lorenzo Correddu su Ultos e Massimo Grossato in versione Cash du Pratel. I ben 24 doppi netti su 55 partenti confermano che la prima giornata serve a calibrare le forze in vista del "crescendo rossiniano" che il meeting tradizionalmente riserva nelle giornate successive.

Francesca Ciriesi, campione d’Italia assoluto di salto ostacoli in carica, ha confermato lo stato di forma della sua Dali della Caccia, Sella Italiana del 2009 prendendosi il primo posto della C135 a tempo targata Comet. L’amazzone modenese ha staccato di ben 3 secondi e spiccioli un maestro della velocità come Natale Chiaudani, questa volta secondo con il sauro BWP Kismet van de Lentakker.

Terzo Francesco Correddu con la sua Venus di Val di Tara, Sella Italiana del 2014 da Nadir di San Patrignano e Davora di Val Litara.

Qui il cronometro ha fatto selezione e senza errori hanno terminato solo in 9 su 37 partenti. La giornata si era aperta con il Premio Unipol-Sai Assicurazioni a tempo (h. 1,30 m.) nel quale si è imposto Filippo Bologni in sella a Boomber, davanti alla Bernardoni con Kttebel BH e alla Faniglione su Cantissimo. Poi la qualifica al "silver GP", gara fasi consecutive (h. 1,25 m.), è andata a Giulia Codice su Up Up De Kappa, mentre nel Premio Cartotecnica Maga a tempo (h. 1,15 m.) l’ha spuntata Elisa Orlandi con Skyhorse Black Blou.

Oggi l’evento prosegue con altre 5 competizioni, fra le quali il Memorial Ettore Maurizzi, grande e compianto amico dei cavalli e degli sport equestri.

Il "Memorial" è sulla piattaforma video di Play2ride (https:www.play2ride.tvbrowse).