9 mag 2022

"Penalizzati dalle gomme, lotteremo fino in fondo"

Leclerc ragioniere, Sainz soddisfatto a metà: "Bene il podio, ma voglio di più"

Da sinistra Lewis Hamilton, Michael Jordan, David Beckham e Tom Brady, che ha postato la foto nel paddock prima del gran premio: quanti titoli in un’immagine
Da sinistra Lewis Hamilton, Michael Jordan, David Beckham e Tom Brady, che ha postato la foto nel paddock prima del gran premio: quanti titoli in un’immagine
Da sinistra Lewis Hamilton, Michael Jordan, David Beckham e Tom Brady, che ha postato la foto nel paddock prima del gran premio: quanti titoli in un’immagine

L’impressione è che almeno per un po’ i duellanti terranno ancora un profilo al quale forse non eravamo più abituati, quello di una concorrenza dalla faccia pulita. Come è quella dei giovanissimi campioni che stanno animando questo inizio del mondiale 2022. Il rispetto reciproco non fa sconti alla concorrenza in pista, ma permette di avere un duello molto sportivo anche quando si spendono le parole nel dopo gara: "E’ stato un Gran Premio incredibile, molto difficile dal punto di vista fisico, ma è stato emozionante sino alla fine. Sono molto contento di aver vinto qui a Miami, è veramente una domenica incredibile per noi", ha detto Max Verstappen subito dopo la vittoria.

E in fondo non era deluso neanche il secondo arrivato, sia perché il risultato è migliore di quello dell’ultimo gran premio a Imola, per Charles Leclerc, sia peré il monegasco, penalizzato dal deterioramento dell’anteriore destro nel primo treno di gomme usate, probabilmente ha capito che non poteva fare molto di più: "E’ stata una gara molto difficile a livello fisico, con le gomme medie abbiamo fatto fatica. Con le hard eravamo competitivi, volevo superare Verstappen ma era complicato. È grandioso avere così tanti tifosi della Ferrari sugli spalti", ha raccontato il Principe di Monaco prima di salire sul podio con un casco da football americano, in onore dello stadio dei Miami Dolphins, e infatti a premiare i piloti c’era la leggenda del football americano Dan Marino, quarterback.

"Se ci saranno altre lotte con Max? Lo spero, dobbiamo continuare a spingere, sarà importante lo sviluppo da qui alla fine dell’anno. E’ un Mondiale combattuto sin dall’inizio", ha concluso Leclerc.

Contento anche Carlos Sainz, se non sul piano del risultato, su quello...sanitario: "Sono stato meglio, dopo l’incidente di venerdì ho avuto dolore al collo e ho dovuto gestirlo mentre tenevo dietro Sainz ma sono riuscito a salire sul podio. Non è stato semplice, è stata una gara dura per il grande caldo... Non è andata male, ma voglio di più", ha detto lo spagnolo.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?