Sabato 15 Giugno 2024
MARIACHIARA ROSSI
Sport

La Cremonese di Ballardini butta fuori il Napoli

Migration

6

CREMONESE

7

ai calci di rigore (2-2)

(4-2-3-1): Meret 6; Bereszynski 5.5, Juan Jesus 6.5, Ostigard 6 (37’ st Kim sv), Olivera 6; Ndombele 6.5 (12’ 1ts Osimhen 6), Gaetano 5.5 (20’ st Lobotka 6); Elmas 6.5 (40’ st Zielinsky sv), Raspadori 6 (20’ st Anguissa 6), Zerbin 6.5 (20’ st Politano 6); Simeone 7. All: Spalletti 6.5.

CREMONESE (3-5-2): Carnesecchi 6; Hendry 6 (37’ st Zanimacchia 6.5), Bianchetti 6.5, Vasquez 6; Sernicola 6, Meité 7, Castagnetti 6 (21’ st Buonaiuto 6), Pickel 6.5 (3’ 2ts Aiwu 6), Quagliata 6.5 (26’ st Valeri 6.5); Okereke 7 (20’ st Afena-Gyan 7), Ciofani 5.5 (20’ st Tsadjout 7). All: Ballardini 7.

Arbitro: Maria Sole Ferrieri Caputi (Livorno).

Reti: pt 18’ Pickel, 33′ Juan Jesus, 36′ Simeone, st 42’ Afena-Gyan. Rigori: Politano gol, Vasquez gol, Simeone gol, Buonaiuto gol, Zielinsky gol, Tsadjout gol, Lobotka sbagliato, Valeri gol, Osimhen gol, Afena-Gyan gol.

Note: espulso Sernicola per doppia ammonizione al 10’ 2ts, ammoniti Vasquez, Okereke, Zerbin, Lobotka, Meité, Valeri.

di Mariachiara Rossi

Il debutto di Davide Ballardini sulla panchina della Cremonese ha il sapore dell’impresa, in una partita che ha rischiato di non potersi giocare per l’ondata di maltempo che si è abbattuta su Napoli. Nella notte del debutto della prima terna tutta al femminile, la Cremonese si rende protagonista di una vera e propria impresa al Maradona, e ai calci di rigore (6-7) si prende i quarti di Coppa Italia. Grigiorossi in vantaggio con Pickel, Spalletti risponde con Juan Jesus e Simeone,ma nel finale è Afena-Gyan appena subentrato a rimettere in pari i giochi. La squadra grigiorossa pur in inferiorità numerica nei tempi supplementari mantiene il risultato e trionfa ai calci di rigore grazie all’errore di Lobotka. E ancora Afena-Gyan firma la rete decisiva.