Selfie per Vettel in Cina (Ansa)
Selfie per Vettel in Cina (Ansa)

Shanghai, 12 aprile 2019 - Nella seconda sessione di libere del Gp di Cina di Formula 1, Vallteri Bottas ha fatto registrare il miglior tempo. Il pilota della Mercedes ha girato in 1'33"330 precedendo la Ferrari di Sebastian Vettel che era stato il più veloce nella prima sessione e che ha chiuso le seconde in 1'33"357. Terzo crono per la Red Bull di Max Verstappen (1'33"551), alle sue spalle la Mercedes di Lewis Hamilton, quarto in 1'34"037. Problemi per Charles Leclerc che a metà sessione è rientrato ai box, chiudendo con il settimo tempo in 1'34"158. Chiudono la top ten Lando Norris su Mclaren, Daniel Ricciardo su Renault e Pierre Gasly su Red Bull.

Nella prima sessione Vettel ha fatto segnare il tempo di un 1'33"911, precedendo Lewis Hamilton di 0.207 secondi (1'34"118). Il terzo più veloce è stato il giovane compagno di Ferrari di Vettel, Charles Leclerc, che ha chiuso in 1'34"167, seguito da Max Verstappen della Red Bull e Valtteri Bottas nell'altra Mercedes.

Orari tv (diretta Sky e differita Tv8)

Tutti i risultati dello sport

Vettel e l'arrembante Leclerc

Ieri Vettel ha escluso di essere condizionato in negativo dall’arrembante compagno di scuderia: "Capisco la voglia di vincere che anima Leclerc - ha detto -. È normale, ci sono passato anche io. Siamo avversari ma siamo anche colleghi, tra noi la collaborazione è totale, poi in pista sta davanti chi va più forte". Per parte sua il giovane monegasco non si nasconde: "Dopo il Bahrein la gente mi conosce e questo è bello - ha detto Leclerc -. Ma so dare il giusto peso alle cose, prima ero un debuttante e ora sono considerato un pretendente al titolo. Meglio badare al sodo, debbo ancora vincere una gara". 

Calendario - RisultatiClassifica pilotiClassifica costruttori

Ferrari, Camilleri: possiamo lottare per il titolo mondiale

"Anche se nelle prime due gare chiaramente non abbiamo soddisfatto le nostre ambizioni, restiamo fiduciosi di avere tutte le necessarie qualità per essere un forte contendente al titolo di campione del mondo", ha detto oggi l'amministratore delegato di Ferrari, Louis Camilleri, durante l'assemblea degli azionisti. "La stagione è lunga - ha sottolineato -, abbiamo dimostrato di avere una vettura veloce e bilanciata e siamo impegnati nel migliorare la sua affidabilità".