Martedì 11 Giugno 2024
LEO TURRINI
Formula1

F1 Gp Bahrain: le pagelle di Leo Turrini

Vince Verstappen. Ma la sorpresa è Alonso, vero Highlander dell’automobilismo moderno

Roma, 5 marzo 2023 - Le pagelle del Gp del Bahrain, prima gara del Mondiale 2023 di Formula 1.

Alonso: voto 10

Semplicemente irresistibile. L’eterno spagnolo si conferma l’Highlander dell’automobilismo moderno. Si prende un podio meritatissimo con l’Aston Martin. Davvero immortale.

Verstappen: voto 9

Vabbè, lui è bravissimo. Ma corre da solo, saluta l’intera compagnia dopo appena un paio di giri e dopo guida con il gomito fuori dall’abitacolo. Così è troppo facile…

Gasly: voto 8

Partiva ultimo, riesce a portare la non irresistibile Alpine in zona punti. È un pilota tosto, che forse meriterebbe una monoposto più competitiva.

Leclerc: voto 7

E che gli vuoi dire? Parte bene, si issa al secondo posto, poi si difende con tutto quello (poco…) che ha a disposizione. Ma la Ferrari lo lascia a piedi, povero figlio.

Sainz: voto 6

Giù dal podio. Condizionato anche lui da una macchina modestissima. Non riesce a proteggere il terzo posto dall’assalto di Alonso. Sufficienza di stima.

Perez: voto 6

Niente da fare, è un gregario. Ha in mano la Red Bull ma con Verstappen proprio non c’è partita. Difficilmente riuscirà a rendere interessante il campionato con un duello in famiglia.

Hamilton: voto 6

Orgoglio e dignità. Galleggia, con una Mercedes che non gli permette di essere protagonista nemmeno per un minuto. È vittima della mediocrità della squadra.

Zhou: voto 6

C’era una volta un cinese in Alfa e per la verità c’è ancora. Con gomme tenerissime firma in extremis il giro più veloce. Meglio che niente.

Vasseur: voto 4

D’accordo, è appena arrivato e deve gestire l’eredità di Binotto. Ma aveva promesso un motore a posto e invece Leclerc è mestamente rimasto a piedi. Brutto debutto, per il nuovo capo.

Ocon: voto 2

Probabilmente ha stabilito un record epocale: rimedia tre penalizzazioni in un solo Gran Premio! Forse è andato in confusione un po’ troppo presto.